Home » Olio di enotera: cos’è, quali sono le proprietà e le controindicazioni
Salute

Olio di enotera: cos’è, quali sono le proprietà e le controindicazioni3 minuti di lettura

Olio di Enotera
Olio di Enotera

Un vero alleato per la pelle ma perfetto anche per tante altre situazioni. Stiamo nello specifico parlando dell’olio di enotera al quale sono legati diversi usi e proprietà. Ma, quando utilizzarlo e soprattutto a questo particolare olio sono legate anche delle controindicazioni oppure no?

Cos’è l’olio di enotera

Quando si parla di enotera si fa nello specifico riferimento ad una pianta che fa parte della famiglia delle Onagraceae considerata una pianta protettiva in particolar modo contro le malattie delle pelle. Ma non solo, tale pianta è considerata ideale anche per tutti quei disturbi legati al sistema ormonale femminile. L’olio di enotera è invece un particolare olio ricavato proprio da tale pianta ed apprezzato da tutti coloro che desiderano donare alla propria pelle una maggiore elasticità e allo stesso tempo anche maggiore idratazione.

Proprietà e benefici

Diverse ed importanti sono le proprietà legate all’olio di enotera. Questo è infatti considerato benefico per una buona circolazione venosa ed arteriosa, e quindi è considerato di grande aiuto anche per il cuore. E ancora, tale olio è considerato benefico in quanto in grado di prevenire l’arteriosclerosi e data la sua importantissima azione fluidificante si rivela di grande aiuto anche per ridurre il livello di colesterolo cattivo nel sangue, e quindi il colesterolo LDL.

Parlando sempre di quelle che sono le proprietà benefiche legate all’olio di enotera è anche possibile dire che questo si rivela di grande aiuto anche nel migliorare quelle che sono le funzioni intestinali in quanto in grado di ammorbidire la mucosa e quindi permettere evacuazioni in maniera più semplice. Di conseguenza tutto ciò aiuta a combattere problemi di stipsi. Le donne saranno inoltre molto contente di sapere che in realtà tale olio è utile anche per alleviare i sintomi premestruali e anche i sintomi legati alla menopausa. Ma non solo sembrerebbe essere in grado anche di agire aumentando la fertilità e quindi per tale motivo sarebbe da considerare un valido aiuto per tutte quelle donne alla ricerca di un bambino. Di preciso andrebbe ad agire migliorando la qualità del muco cervicale e quindi in questo modo andrebbe a rendere più facile la fecondazione.

E’ infine molto importante precisare che è considerato un ottimo alleato della pelle. E per tale motivo sempre più spesso consigliato in caso di orticaria, eczemi, eritemi, dermatiti, scottature e acne. Infine grazie alle sue eccellenti proprietà antiossidanti viene anche considerato un valido anti-rughe.

Olio di Enotera
Olio di Enotera

Controindicazioni

Quello che in molti si staranno sicuramente domandando è se all’olio di enotera sono legate solamente proprietà benefiche oppure anche controindicazioni. A tal proposito è possibile dire che no, tale olio non sembrerebbe presentare alcuna controindicazione. Nei casi in cui però il suo utilizzo interno sia prolungato nel tempo ecco che potrebbero comparire alcuni sintomi. Tra questi ad esempio il mal di testa, la nausea oppure la diarrea. Nel caso in cui invece il suo utilizzo sia esterno ecco che allora potrebbero verificarsi delle allergie.

E’ comunque importante precisare che vi sono due specifiche condizioni in cui non è consigliato utilizzare l’olio di enotera. E queste sono la schizofrenia e l’epilessia.

Leggi articolo precedente:
Dicondra: quali sono le sue caratteristiche e come coltivarla in giardino

Chi desidera avere un bel prato solitamente sceglie di realizzarlo utilizzando la Dicondra. Con tale termine si fa nello specifico...

Chiudi