Home » Helicobacter pylori sintomi, cause e come arrivare ad una diagnosi
Salute

Helicobacter pylori sintomi, cause e come arrivare ad una diagnosi3 minuti di lettura

Helicobacter pylori
Helicobacter pylori

Non tutti conoscono l’Helicobacter pylori, un batterio presente in metà circa della popolazione e allo stesso tempo anche il più diffuso agente patogeno tra gli uomini. Cos’è nello specifico, quali sono le cause legate alla sua comparsa e i sintomi a cui prestare attenzione? Se siete alla ricerca di informazioni ecco che potrete trovarle qui di seguito.

Helicobacter pylori: cos’è

Cos’è l’Helicobacter pylori? Questa è l’espressione utilizzata per far riferimento ad un microrganismo con la capacità di proliferare nell’ambiente dello stomaco particolarmente acido. A lungo andare può determinare la comparsa di disturbi quali gastrite, ulcere ma anche varie infiammazioni dello stomaco. L’Helicobacter pylori è quindi un batterio gram-negativo ritenuto responsabile di una cronica infezione della mucosa gastrica. Il batterio in questi casi agisce innescando una lenta infiammazione che di conseguenza va a danneggiare quelle che sono le cellule del rivestimento dello stomaco. Tale batterio si presenta a forma di spirale lunga e possiede anche i ‘flagelli’, termine questo con il quale si fa riferimento a delle strutture molto simile a delle code attraverso le quali il batterio riesce a muoversi e a collocarsi nella mucosa gastrica. E’ inoltre importante precisare che l’infezione da Helicobacter pylori è anche considerata la causa principale dell’ulcera duodenale e gastrica. E in alcuni casi può anche causare la comparsa del tumore allo stomaco.

Come fa a sopravvivere? Questo batterio per farlo produce l’ureasi ovvero un enzima che ha la capacità di incrementare il pH circostante e di conseguenza penetrare nella mucosa dello stomaco ed infine neutralizzare l’acidità gastrica. Solo dopo essersi stabilito nello stomaco va a causare l’infiammazione, ovvero la gastrite, e l’erosione della mucosa gastrica. E quindi l’ulcera.

Cause

Se la domanda che in questo momento vi state ponendo è ‘Cosa causa la comparsa dell’Helicobacter pylori’? ecco che non è semplice fornire una risposta. Infatti ad oggi sembrerebbe esservi ancora un dibattito aperto. E’ comunque possibile dire che tra i maggiori fattori di rischio vi troviamo:

  • convivenza con persone infette;
  • scarso livello di igiene;
  • gravi carenze alimentari, soprattutto durante i primi anni di vita;
  • consumo di cibi inquinati o acqua inquinata con del materiale fecale. Oppure semplicemente manipolati con mani sporche, e non lavate.

Possono essere considerati fattori di rischio anche l’assunzione cronica di specifici farmaci antinfiammatori non steoidei, l’alcolismo e il tabagismo.

Potrebbe interessarti anche: Aloe Vera da bere: ecco tutto quello che bisogna sapere

Helicobacter pylori
Helicobacter pylori

Sintomi

Ma, quali sono i sintomi a cui prestare particolare attenzione? In molti casi tale infezione si presenta assolutamente asintomatica. Ma vi sono casi in cui i sintomi si presentano piuttosto evidenti. Nello specifico tra questi sintomi vi troviamo:

  • dolore addominale;
  • bruciore addominale, soprattutto a stomaco vuoto;
  • nausea e vomito;
  • diarrea;
  • alitosi;
  • sensazione di fame al mattino;
  • perdita di peso;
  • gonfiore;
  • inappetenza;
  • frequente eruttazione.

In presenza di tali sintomi è quindi consigliato rivolgersi al medico il quale potrà arrivare ad una diagnosi attraverso tecniche non invasive come ad esempio il prelievo del sangue, l’analisi delle feci, l’analisi del respiro. Oppure ancora tramite tecniche invasive come la gastroscopia.

Read previous post:
Sformato di Cavolfiore
Sformato di cavolfiore, ecco la ricetta per prepararlo in casa

Uno degli ortaggi protagonisti della stagione  invernale è sicuramente il cavolfiore. E proprio questo viene solitamente utilizzato per la preparazione...

Close