Home » Borsa dell’acqua calda, perché è importante? Ecco tutti i benefici
Salute

Borsa dell’acqua calda, perché è importante? Ecco tutti i benefici3 minuti di lettura

Borsa dell’acqua calda
Borsa dell’acqua calda

A tutti sarà capitato almeno una volta nella vita di utilizzare la borsa dell’acqua calda e molte di queste volte senza sapere che in realtà questa è in grado di apportare importanti benefici. Si tratta di un oggetto, solitamente in gomma, riempito all’interno con dell’acqua calda ed utilizzato sia per riscaldare direttamente la persona oppure ad esempio per riscaldare il letto durante i periodi più freddi. Ma, quali sono i benefici legati al suo utilizzo?

Storia della borsa dell’acqua calda

In origine veniva utilizzata una bottiglia di vetro al cui interno veniva versata dell’acqua calda. La bottiglia veniva poi rivestita con dei panni per poter mantenere quanto più a lungo possibile il calore. Nel 1903 è stata invece brevettata la prima vera e propria borsa dell’acqua calda. E ad inventarla è stato il croato Slavoljub Eduard Penkala. I primi modelli vennero poi sostituiti da quelli in gomma in quanto considerato un materiale in grado di mantenere quanto più possibile il calore.

Benefici

Fin dall’antichità per poter alleviare i dolori una consuetudine era quella di fare il bagno nell’acqua calda. Con il trascorrere degli anni è diventato piuttosto frequente utilizzare la borsa dell’acqua calda per poter alleviare determinati fastidi ma anche per scaldare le lenzuola prima di andare a letto la sera. Tanti inoltre utilizzano tale rimedio per poter trattare il dolore.

Ma è davvero efficace? In realtà i benefici legati all’utilizzo della borsa dell’acqua calda sono davvero tanti. Secondo quanto emerso da uno studio condotto dall’University College di Londra il calore che proviene proprio da tale borsa agirebbe da anestetico e di preciso andrebbe a bloccare quelli che sono i messaggi trasmessi dallo stomaco al cervello. E di preciso stiamo parlando della sensazione di dolore. Se quindi prima di tali studi l’idea era quella che tutto fosse soltanto legato ad un fattore psicologico ecco che in seguito sembrerebbe essere stato dimostrato che in realtà la borsa dell’acqua calda sia realmente in grado di agire come un vero antidolorifico.

Potrebbe interessarti anche: Aromaterapia: cos’è e i benefici per la nostra salute

Borsa dell’acqua calda
Borsa dell’acqua calda

Nello specifico secondo gli studiosi se una fonte di calore la cui temperatura è superiore ai 40° viene messo a contatto con la parte del corpo in cui si prova il dolore ecco che si andrebbero ad arrivare dei recettori in grado di bloccare quelli legati al dolore. La borsa dell’acqua calda quindi andrebbe ad agire sul dolore proprio come un farmaco ma è importante precisare che il beneficio che è in grado di apportare è momentaneo. In seguito bisognerà poi andare alla ricerca di quelle che sono le cause che hanno provocato il dolore in modo tale da poter intervenire.

Quando utilizzarla

La borsa dell’acqua calda può essere utilizzata in vari momenti. E di preciso in caso di mal di stomaco e crampi causati dal ciclo mestruale. Proprio in questi casi agirebbe attenuando la sensazione di dolore. Ma non solo, può anche essere utilizzata ad esempio per mal di schiena e dolori causati dall’artrite.

Leggi articolo precedente:
Torta senza glutine: come prepararne una super gustosa?

Chi soffre di celiachia ma non riesce a rinunciare all'eccezionale gusto dei dolci sarà molto felice di sapere che esistono...

Chiudi