Home » Geranio, come avviene la coltivazione in vaso e quali sono i diversi usi
Abitare

Geranio, come avviene la coltivazione in vaso e quali sono i diversi usi3 minuti di lettura

Geranio
Geranio

Sono diverse le piante ornamentali presenti in natura. Ed ecco che una tra le più amate è proprio il Pelargonium il quale viene nello specifico chiamato geranio. Questo appartiene ad un genere di piante definite suffrutescenti perenni. Il geranio è originario di preciso dell’Africa australe e ancora, per chi non lo sapesse, è importante precisare che appartiene alla famiglia delle Gerianiacee.

Geranio, coltivazione in vaso

Considerata una delle piante ornamentali maggiormente apprezzate, il geranio viene solitamente utilizzato per dare colore a balconi e terrazzini. Coloro che amano questo genere di piante saranno molto contenti di sapere che vengono considerate oltre che resistenti anche facili da coltivare sia in terra sia in vaso. È però importante sottolineare che la coltivazione in terra è maggiormente indicata per coloro che vivono in zone dove l’inverno è mite. E quindi ad esempio nell’Italia settentrionale. Le regioni dove quindi è maggiormente indicata la coltivazione in terra del geranio sono la Campania, la Sicilia, la Puglia e la Calabria.
Parlando nello specifico della coltivazione in vaso è opportuno dire che bisognerà prestare molta attenzione al terreno. Anche se il geranio si adatta facilmente a qualsiasi tipo di terreno è importante che questo sia sempre abbastanza drenato. In questo modo si eviterà che le radici possano in qualche modo marcire. Per quanto riguarda il travaso, è importante che la piantina venga prima innaffiata. In questo modo il trasferimento risulterà meno traumatico. Inoltre, se sono presenti delle radici troppo lunghe oppure intrecciate il consiglio è quello di tagliarle.

Coltivazione del geranio, importanti informazioni

Se la domanda che in questo momento vi state ponendo riguarda invece il tipo di esposizione a cui va sottoposto questo genere di pianta, ecco che è possibile dire che nel momento in cui andrete a scegliere dove posizionare il vaso sarà importante che la scelta ricada proprio su zone dove vi è molto sole oppure mezza ombra. E ancora è da preferire un ambiente che sia arieggiato ma che allo stesso tempo sia riparato da correnti d’aria. Non dimenticate di innaffiare per bene le piante facendo attenzione a non creare dei ristagni idrici.

Geranio
Geranio

Il Geranio andrà quindi innaffiato quando il terreno apparirà completamente asciutto. Prendetevi cura della pianta tagliando man mano i fiori e le foglie che vedrete secche. In questo modo eviterete che possano verificarsi delle malattie fungine. È inoltre molto importante sapere quando coltivare il geranio, e quindi essere a conoscenza di quale sia il giusto periodo per la coltivazione. A tal proposito è possibile dire che viene considerato ideale il periodo in cui le temperature si aggirano tra i 15 e 25 gradi. E quindi il periodo perfetto per la coltivazione del Geranio in vaso è l’inizio della primavera.

Diversi usi del geranio

Quello che molti non sanno è che il geranio viene utilizzato nell’aromaterapia perché caratterizzato da importanti proprietà . Nello specifico viene considerato molto importante per le sua proprietà antinfiammatorie e antidepressive. Astringenti, lenitive e antisettiche. Inoltre è in grado di stimolare il sistema linfatico. Viene inoltre utilizzato per la cura di bruciature, acne, mal di gola, artrite e molto altro ancora.

Read previous post:
Sorgo
Sorgo, proprietà e calorie del famoso cereale di origine africana

Considerato un fantastico cereale di origine africana, ecco che al sorgo sono legate importanti e interessanti caratteristiche. Questo si presenta...

Close