Benessere Salute

Candida maschile, come riconoscerla: sintomi e rimedi

Candida Maschile
Candida Maschile

Si sente spesso parlare di candida ovvero una particolare infezione del fungo saprofita Candida Albicans. Questo solitamente colpisce le donne in modo più frequente ma in alcuni casi anche l’uomo può vedere comparire dei sintomi che riportano all’infezione in questione. La candida maschile quindi anche se meno frequente in realtà esiste e qui di seguito verranno elencati i sintomi e alcuni rimedi presenti in natura.

Candida maschile: sintomi

Prima di tutto è molto importante chiarire che i microrganismi che fanno parte della famiglia della Candida sono in realtà sempre presenti nel nostro organismo. Ma quando diventano pericolosi ed iniziano a dar vita ad una serie di problemi? La risposta è semplice. Questo accade quando tali microrganismi iniziano a riprodursi in modo troppo veloce e di conseguenza accade che la flora batterica intestinale buona non riesce più ad intervenire per tenerli a bada. E’ a questo punto che iniziano a comparire una serie di sintomi che possono essere diversi a seconda della zona in cui si manifesta il fungo in questione. Nello specifico la candida maschile può colpire la cavità orale, i genitali, l’intestino ecc. Se l’infezione colpisce nello specifico la zona dei genitali maschili ecco che tra i possibili sintomi che la persona in questione andrà ad avvertire vi troviamo:

  • prurito o bruciore nelle parti intime;
  • macchie rosse o piaghette sul pene e di preciso nella zona del prepuzio;
  • fastidi durante i rapporti sessuali: in questi casi, per evitare di contagiare il partner, è consigliato avere rapporti protetti.

Tra gli altri sintomi generali legati alla candida maschile vi troviamo:

  • gonfiore addominale;
  • inappetenza;
  • diarrea;
  • stanchezza;
  • dolori.

In caso di candida orale invece i sintomi presenti sono molto simili a quelli che compaiono nelle donne. Nello specifico in un primo momento sarà possibile notare un arrossamento della mucosa orale la quale, a sua volta, comporta una sensazione di dolore o bruciore. In seguito sulla lingua vanno a formarsi delle macchie bianche ma tale sintomo potrebbe estendersi anche alla gola, gli angoli della bocca, le gengive e le guance.

Potrebbe interessarti anche: Bruciore intimo, diverse le cause e i rimedi

Candida Maschile
Candida Maschile

Rimedi Naturali

Esistono alcuni rimedi presenti in natura utili a combattere la candida. Tra i migliori vi troviamo i probiotici considerati utili per rafforzare la flora batterica intestinale buona e allo stesso tempo contrastare anche l’avanzata del fungo. Il consiglio è in ogni caso quello di contattare un esperto che sia in grado di indicare specifici fermenti lattici anti-candida. Tra i vari e utili rimedi naturali vi troviamo:

  • l’origano: questo sotto forma di olio essenziale ha mostrato di avere importanti doti anti-candida e questo perchè ricco di carvacrolo. Si tratta di una molecola dal potere antibatterico utile, tra le altre cose, anche a fermare la diffusione di batteri e virus;
  • tea tree oil: per ottenerne i benefici occorrerà effettuare dei lavaggi sulle zone intime utilizzando un cucchiaino di bicarbonato e un bicchiere d’acqua all’interno del quale sciogliere alcune gocce di olio essenziale.

Potrebbero infine rivelarsi molto utili anche la pomata alla calendula dotata di potere antinfiammatorio e lenitivo. Ed il gel di aloe vera utile a contrastare l’irritazione presente nelle parti intime donando sollievo sia dal prurito che dal bruciore.

Altro... Benessere, Salute
Altea
Altea: descrizione della pianta, habitat e proprietà

Tra le piante che fanno parte della famiglia delle Malvaceae vi troviamo l'Altea il cui nome botanico completo è Althaea...

Chiudi