Home » Pesce d’Aprile, una simpatica tradizione: storia e origini
Guide

Pesce d’Aprile, una simpatica tradizione: storia e origini3 minuti di lettura

Pesce d’Aprile
Pesce d’Aprile

Chi non conosce la simpatica e famosa tradizione del ‘Pesce d’aprile?’. In questo giorno grandi e bambini si divertono a fare degli scherzi per poi esclamare proprio l’espressione ‘Pesce d’Aprile’. Ma esattamente quali sono le origini e la storia legate a questa tradizione?

Storia e origini del Pesce d’Aprile

Tutti conoscono la tradizione del ‘Pesce d’aprile‘ ma pochi ne conoscono la storia e le origini. In realtà in riferimento alle origini è possibile dire che queste ad oggi non sembrerebbero essere ancora certe, ed infatti sembrerebbero essere state proposte diverse teorie. Secondo una di queste le origini del Pesce d’Aprile sarebbero legate al periodo in cui prima dell’adozione del calendario gregoriano e quindi nel 1582, il Capodanno veniva celebrato tra il 25 marzo e il 1° Aprile. In seguito al cambiamento del calendario però non tutti riuscirono ad abituarsi subito alla modifica e probabilmente proprio questi vennero indicati come gli sciocchi del mese di Aprile. Da lì quindi l’origine di questa giornata burlesca.

Alcuni burloni iniziarono quindi a sbeffeggiare tali persone consegnando loro dei regali vuoti o assurdi nel corso di feste inesistenti. All’interno di questi regali veniva nascosto un biglietto con scritto sopra ‘poisson d’avril’, espressione francese che tradotta in italiano significa proprio ‘Pesce d’Aprile’. In Italia l’usanza di festeggiare tale usanza è invece piuttosto recente e risale nello specifico agli anni compresi tra il 1860 e 1880. La prima città all’interno della quale venne accolta fu Genova. E se all’inizio era considerats una simpatica abitudine tra i ceti medio-alti ecco che poi si è diffusa nel resto della popolazione.

Potrebbe interessarti anche: Buon Natale: le più belle frasi per il partner, amici e parenti

Pesce d'Aprile
Pesce d’Aprile

Perchè la scelta del ‘Pesce’

In molti si staranno sicuramente ponendo delle domande sulla scelta del nome. Perché proprio il pesce? La risposta è in realtà molto semplice ed è dovuta alla facilità con cui i pesci abboccano all’amo. Allo stesso modo le vittime delle burle riescono ad abboccare in maniera piuttosto semplice alle prese in giro a cui vengono sottoposti.  In realtà ad oggi il 1° Aprile è considerato il giorno perfetto per concedersi una sana risata.

La festa nel mondo

Il Pesce d’Aprile è famoso in tutto il mondo ma ogni Paese ha un modo proprio di chiamare tale festa. In Francia e in Italia viene utilizzata l’espressione ‘poisson d’avril e pesce d’aprile’ mentre invece nei paesi anglofoni, e quindi in America e nel Regno Unito, viene chiamata ‘April fool’s day’ . Tale espressione tradotta nella nostra lingua significa ‘il giorno dello sciocco d’aprile’. In Germania viene definito Aprilscherz ovvero ‘Lo scherzo d’Aprile’.

Se da noi il Pesce d’Aprile dura soltanto un giorno, ovvero il 1° Aprile, ecco che in Portogallo i giorni dedicati agli scherzi sono nello specifico la domenica e lunedì che precedono la Quaresima. Nel corso di questi giorni sugli amici vengono gettati pacchi di farina. Nella Scozia delle Highlands invece dura 2 giorni ed è nel corso del secondo giorno , ovvero il Taily Day, che sulla schiena dei malcapitati viene attaccato un cartello con la scritta ‘Kick me’ che significa ‘Dammi un calcio’.

 

Read previous post:
Tacos
Tacos e tortillas: ricette e consigli per prepararli in casa

Molto buoni ed apprezzati sono i tipici finger food messicani preparati utilizzando la farina di frumento oppure la farina di...

Close