Home » Fosforo, minerale ricco di proprietà: sintomi carenza
Vivere

Fosforo, minerale ricco di proprietà: sintomi carenza2 minuti di lettura

Fosforo
Fosforo

Capita spesso di sentir parlare di fosforo in relazione al funzionamento della nostra memoria. Quello che però in pochi sanno è quali sono in realtà le proprietà legate a tale minerale, qual è la dose giornaliera consigliata e soprattutto quali sono i sintomi legati ad una carenza di fosforo. Se siete quindi alla ricerca di risposte potrete trovarle qui di seguito.

Fosforo: proprietà

Quando si parla di fosforo, il cui simbolo chimico è P3-, P5+ , si fa riferimento ad un minerale fondamentale oltre che per la nostra esistenza anche per il nostro benessere in quanto amico delle ossa e considerato anche costituente di importanti enzimi e strutture cellulari. Tale minerale quindi è molto importante in quanto in grado di mantenere sani e forti, in età giovane, sia i denti che le ossa. Inoltre sempre il fosforo sembrerebbe partecipare a legami chimici molto importanti. Tra questi quelli che consentono al corpo di poter produrre energia. Tale sostanza agisce in maniera positiva sul nostro cervello, aiuta a prevenire stati depressivi ma anche a sostenere la memoria. Può anche rivelarsi di aiuto nella gestione degli sbalzi d’umore causati o dalla sindrome premestruale oppure dalla menopausa. Volendo quindi fornire un’analisi dettagliata di quelle che sono le proprietà legate al fosforo è possibile affermare che tale minerale:

  • aiuta la riparazione cellulare;
  • partecipa alla formazione del DNA;
  • tiene a bada gli sbalzi d’umore;
  • migliora la memoria;
  • previene stati depressivi;
  • aiuta l’assorbimento del calcio;
  • è utile per regolare il pH;
  • aumenta le energie psichiche;
  • interviene nella contrazione muscolare;
  • aiuta uno sviluppo corretto nella fase di crescita.

Potrebbe interessarti anche: Intolleranza al glutine: quali sono i sintomi?

Fosforo
Fosforo

Carenza di fosforo: sintomi

Solitamente riscontrare una carenza di fosforo è difficile in quanto tale minerale è presente in tanti alimenti che vengono assunti quotidianamente sia dai bambini che dagli adulti. Vi sono però dei casi particolari in cui tale carenza può verificarsi. Ad esempio nei casi di malnutrizione, malassorbimento oppure in caso di utilizzo di specifici farmaci o in presenza di determinate patologie. Alla carenza di fosforo sono legati alcuni specifici sintomi che non andrebbero sottovalutati ma che al contrario andrebbero attenzionati. Tra questi sintomi vi troviamo:

  • anoressia;
  • eccessiva magrezza;
  • problemi di crescita;
  • stanchezza sia fisica che mentale;
  • debolezza dei denti;
  • disturbi nervosi;
  • problemi a ossa e muscoli.

Dose giornaliera

Sapere qual è la dose giornaliera di fosforo consigliata è molto importante per evitare che possa verificarsi una carenza di questo minerale. A tal proposito è possibile dire che in realtà la dose varia a seconda di diversi elementi come ad esempio l’età oppure condizioni particolari come la gravidanza e l’allattamento. Secondo i LARN ovvero i Livelli di Assunzione di Riferimento per la Popolazione Italiana, il fabbisogno medio giornaliero varia da 200 mg a 1200 mg. E’ inoltre molto importante chiarire che bisogna considerare anche quello che è il rapporto calcio- fosforo. Questo infatti non dovrà mai essere sbilanciato, soprattutto nell’alimentazione dei più piccoli.

Read previous post:
Pietra Ollare
Pietra Ollare: cos’è, diversi usi e vantaggi

Vi è mai capitato di aver sentito parlare della pietra ollare? Questa in realtà altro non è che una roccia...

Close