Home » Caffeina: cos’è e quali sono gli effetti positivi e negativi sull’organismo
Vivere

Caffeina: cos’è e quali sono gli effetti positivi e negativi sull’organismo3 minuti di lettura

Caffeina
Caffeina

La caffeina è un alcaloide del tutto naturale che si trova nelle piante di tè, caffè, cacao, Guaranà, Cola e mate e di conseguenza In tutte le bevande ottenute da queste sostanze. Talvolta la caffeina viene anche chiamata con dei sinonimi tra i quali mateina, guanina e teina. La caffeina generalmente viene utilizzata per poter stare più tempo svegli e lucidi oppure proprio per svegliarsi al mattino. Questo semplicemente perché la caffeina tra tutti i benefici che apporta, c’è quello di dare energia.

Che cos’è

Questa sostanza fa parte di un gruppo di composti che si trovano nelle piante. Stiamo parlando degli alcaloidi. Generalmente la caffeina, la stessa parola lo dice, viene estratta dal caffè. Più nello specifico possiamo dire che si tratta di un alcaloide purinico, proprio come la teofillina che si ricava dal te e la teobromina che invece si ricava dal Cacao. La caffeina si estrae Dunque dal caffè, ma si trova anche nelle etichette della coca-cola, di molti tipi di cioccolato e di Altre bevande energizzanti. La caffeina in alcuni casi è presente anche in alcuni farmaci e anche in molti prodotti anticellulite.

Effetti sull’organismo

Sembra proprio che la caffeina una volta Assunta per via orale, venga assorbita dal nostro organismo in modo piuttosto rapido. I livelli ematici pare si raggiungono soltanto Dopo circa 40 minuti Mentre per il completo assorbimento bisogna attendere 90 minuti. Così come accade per tutti gli alcaloidi, anche la caffeina pare abbia degli effetti sull’organismo umano e mentre alcuni sono del tutto negativi, alcuni possono essere positivi.

Alcuni effetti sembrano essere piuttosto noti tra i quali quello di causare un aumento seppur leggera della pressione sanguigna, tachicardia, insonnia aumento del metabolismo basale e aumento della diuresi. Tra gli effetti positivi invece sembra ci sia la possibilità che agisca come protettore e dal morbo di Parkinson. Inoltre, sembra che comunque la caffeina possa ridurre in un certo senso il senso di affaticamento, può stimolare la motilità intestinale e aumentare anche la concentrazione.

Caffeina e Sport

Caffeina
Caffeina

Questa è una sostanza piuttosto preziosa, per tutti coloro che praticano Sport. Ovviamente questa deve essere assunta in quantità modeste da un minimo di 200 ad un massimo di 400 mg. In questi casi sembra che se assunta prima di una gara, gli atleti possano sentirsi più concentrati e più attenti. Inoltre sembra che anche la resistenza possa migliorare.

Caffeina effetti dimagranti

Lo abbiamo già in parte detto Ovvero che la caffeina è utilizzata anche per molti prodotti anticellulite. Sembra infatti che una delle proprietà benefiche della caffeina sia quella di far dimagrire. In realtà non è proprio così nel senso che la caffeina pare sia in grado di stimolare il metabolismo basale. Si dice che 5 tazzine di caffè facciano aumentare metabolismo basale di circa il dieci 15%. Questo significa che nel caso in cui si consumino 5 caffè al giorno si può arrivare a consumare e anche 100 o 500 calorie in più.

Quanta caffeina assumere giornalmente

Si dice che non bisogna esagerare.  L’assunzione di circa 300 mg al giorno pare possa già essere il limite massimo di assunzione.

Leggi articolo precedente:
Acacia
Acacia, proprietà: come coltivare la pianta simbolo dell’immortalità?

L'acacia appartiene ad un genere di piante molto conosciute. Quello che in tanti non sanno è che all'interno di questo...

Chiudi