Home » Artiglio del diavolo: cos’è, proprietà e controindicazioni
Vivere

Artiglio del diavolo: cos’è, proprietà e controindicazioni2 minuti di lettura

Artiglio del Diavolo
Artiglio del Diavolo

Vi è mai capitato di sentir parlare dell’artiglio del diavolo? Si tratta di una pianta officinale utilizzata soprattutto con lo scopo di ottenere dei preparati erboristici grazie ai quali poter alleviare infiammazione e dolore. Il più famoso è il rimedio naturale chiamato ‘gel all’artiglio del diavolo’ facilmente trovabile sia in farmacia sia in erboristeria.

Artiglio del diavolo: cos’è e proprietà

Artiglio del diavolo è il nome che viene utilizzato per far riferimento ad una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Pedaliaceae. Le sue origini sono legate all’Africa del sud mentre invece il nome deriva da piccoli uncini che tendono a spuntare dai frutti. Nella medicina tradizionale sudafricana tale pianta viene ormai utilizzata da diversi secoli come una vero antinfiammatorio naturale. Questo perché sembrerebbe essere in grado di combattere importanti disturbi come ad esempio i dolori muscolari e il mal di testa.

E ancora, a tale pianta sono legate importanti proprietà analgesiche, antipiretiche e antinfiammatorie dovute agli Harpagosidi che si trovano proprio nelle sue radici. Per tale motivo, come affermato poc’anzi, viene utilizzata sia per combattere infiammazioni muscolari ma anche per altri generi di dolori che riguardano l’apparato muscolo-scheletrico.

Poi ancora l’artiglio del diavolo viene considerato un ottimo rimedio in caso di artrite reumatoide, cervicale, mal di schiena. Sciatica, osteoartrite, tendinite, contusioni e mal di testa. Date le sue proprietà ipouricemizzanti e ipocolesterolemizzanti l’artiglio del diavolo viene anche indicato come un ottimo rimedio per combattere la gotta. Infine è possibile affermare che a tale rimedio vengono associate importanti proprietà terapeutiche e digestive. Per tale motivo è considerato utile per la risoluzione di problemi gastrointestinali.

Controindicazioni

Artiglio del Diavolo
Artiglio del Diavolo

Se dopo aver appreso quelle che sono le proprietà e di conseguenza i benefici che l’artiglio del diavolo è in grado di apportare al nostro organismo siete alla ricerca di informazioni sull’eventuale presenza di controindicazioni ecco che qui di seguito verrà approfondito proprio tale aspetto. E potrete quindi trovare le risposte desiderate. A tal proposito è possibile dire che nonostante tale pianta sia facilmente tollerabile ecco che vi sono delle circostanze in cui potrebbe causare la comparsa di alcuni specifici problemi.

Di preciso tali problemi potrebbero presentarsi in coloro che soffrono di ulcera e gastrite in quanto la pianta in questione sembrerebbe stimolare la produzione di bile e succhi gastrici. Poi ancora l’assunzione di questo potente antinfiammatorio naturale è sconsigliata alle donne nel corso dei nove mesi di gravidanza e nel periodo di tempo legato all’allattamento. Infine particolare attenzione dovranno prestarla anche tutti coloro che soffrono di ipertensione e diabete. Va chiarito che vi sono circostanze in cui questa pianta potrebbe addirittura interferire con alcuni farmaci. Ad esempio con gli antinfiammatori non steroidei, gli anti-aritmici, anticoagulanti e cortisonici. Infine l’uso del gel all’artiglio del diavolo su pelli delicate potrebbe anche causare un temporaneo arrossamento. Per tutti questi motivi, e quindi per evitare di poter avere dei problemi, è sempre consigliato chiedere il parere al proprio medico.

 

Read previous post:
Lupini
Lupini, cosa sono?: proprietà, benefici e controindicazioni

Conosciuti fin dai tempi degli Egizi e dei Maya, i lupini sono degli ottimi legumi ricchi di proprietà. Per tale...

Close