Home » Occhio di Pernice cos’è e come si forma: rimedi
Vivere

Occhio di Pernice cos’è e come si forma: rimedi3 minuti di lettura

Occhio di Pernice
Occhio di Pernice

Vi è mai capitato di sentire parlare di occhio di pernice? Se no è importante che sappiate che si tratta di un problema che molto spesso riguarda i nostri piedi. Qui di seguito verrà approfondito l’argomento in questione e sarà possibile conoscere alcuni utili rimedi.

Occhio di pernice: cos’è e come si forma

Quando si parla di occhio di pernice si fa quindi riferimento ad un ispessimento della pelle che si presenta molto simile ad un callo ma solitamente è di dimensioni più piccole. Il nome piuttosto particolare è legato al fatto che la zona colpita è circolare bianca oppure arrossata e al centro è presente un punto un poco più scuro il quale sembrerebbe ricordare proprio l’occhio di una pernice. Se in questo momento vi state chiedendo come si forma l’occhio di pernice è possibile rispondere affermano che questo è un problema che riguarda soprattutto tutte quelle persone che praticano sport o che fanno un lavoro per il quale sono costretti a trascorrere molte ore in piedi.

E ancora, solitamente ad essere colpite da tale problema ai piedi sono anche coloro che indossano delle scarpe scomode o di qualità scadente, scarpe che non sono adatte al proprio piede o semplicemente all’uso che se ne deve fare. In questi casi infatti il piede si trova costretto a sfregamenti o pressioni che a lungo andare causano la comparsa di tali ispessimenti della pelle. L’occhio di pernice di solito va a crearsi tra le due dita e causa dei dolori o difficoltà ad indossare le solite scarpe. I sintomi tipici sono:

  • ispessimento della pelle con un punto leggermente più scuro al centro;
  • prurito;
  • dolore;
  • sensazione di calore;
  • sensazione di fastidio;
  • problemi ad indossare le scarpe.

Potrebbe interessarti anche: Nervo sciatico: come riconoscere un’infiammazione

Occhio di Pernice
Occhio di Pernice

Rimedi contro l’occhio di pernice

In molti casi l’occhio di pernice tende a guarire senza alcun particolare intervento medico-dermatologico. Nonostante ciò è però opportuno chiarire che vi sono alcune buone pratiche attraverso le quali poterlo rimuovere. Veri e propri rimedi naturali molto efficaci e quindi utili per risolvere il problema. Nello specifico per rimuovere l’occhio di pernice è consigliato:

  • non usare delle calzature che siano strette e scomode;
  • curare l’igiene dei piedi lavandoli circa due volte al giorno utilizzando ad esempio un sapone antibatterico;
  • far respirare quanto più possibile i piedi;
  • utilizzare una crema in grado di tenere la zona colpita dall’occhio di pernice ben morbida.

Tra i rimedi naturali invece meritano di essere citati:

  • il pediluvio: basterà mettere in una bacinella dell’acqua calda all’interno della quale sciogliere sale integrale e bicarbonato. Bisognerà tenere il piede in acqua per circa 30 minuti e una volta concluso il pediluvio è consigliato passare una lametta per i piedi. Ovviamente in modo delicato e poco per volta;
  • calendula: questo rimedio vi aiuterà a lenire il fastidio ed ammorbidire la zona. Utilizzando la tintura madre di calendula invece potrete realizzare degli impacchi da ripetere per circa 20 minuti al giorno;
  • Aloe Vera: al gel di aloe vera è legato un potente potere lenitivo e rinfrescante. Può quindi rivelarsi molto utile per alleviare il fastidio e allo stesso tempo curare anche il problema.
Read previous post:
Papaya
Papaya: descrizione, proprietà e benefici del frutto della vitalità

Conosciuto anche come frutto della vitalità, sono molteplici le proprietà e i relativi benefici che la papaya è in grado...

Close