Benessere Salute

Sintomi cervicale: ecco a cosa prestare attenzione

Sintomi cervicale
Sintomi cervicale

I dolori cervicali, che nel linguaggio medico sono definiti cervicalgia, possono presentarsi in diverso modo. Solitamente partono dalle vertebre cervicali ma posso irradiarsi anche alla schiena, agli arti e alla testa. La cervicale, o dolori cervicali, rientra tra i disturbi muscolo-scheletrici più diffusi e può colpire in giovane età ma soprattutto tende a presentarsi dopo i 45 anni. Come fare a riconoscere la cervicale? Quali sono i sintomi legati a tale disturbo? Se siete alla ricerca di risposte potrete trovarle qui di seguito.

Cause della cervicale

La cervicale o cervicalgia, per molte persone può diventare un problema piuttosto ricorrente e serio che può ripresentarsi anche per mesi o per anni. Il dolore non è sempre lo stesso ma varia tra medio e moderato. E in molti casi è accompagnato da altri disturbi come capogiri, senso di nausea e mal di testa. Le cause legate alla cervicale sono diverse. Tra queste vi troviamo ad esempio:

  • le contratture muscolari: causa molto comune soprattutto nella fascia di età giovanile;
  • postura scorretta e vita sedentaria: questi sono altri fattori di rischio che in particolar modo colpiscono coloro che svolgono lavoro d’ufficio e che quindi sono costretti a trascorrere molto tempo seduti assumendo appunto una postura scorretta. E poi ancora gli studenti che trascorrono tante ore sui libri o sulla tastiera del PC;
  • Fattori traumatici: tra questi vi troviamo ad esempio incidenti sul lavoro e nella vita quotidiana, colpo di frusta, lesioni traumatiche pregresse ecc..;
  • Ernia cervicale: tale disturbo è provocato dallo schiacciamento dei dischi delle vertebre cervicali e può essere causato da un eccessivo sforzo, da una postura scorretta oppure da un trauma legato a un incidente o un tamponamento stradale;
  • Artrosi cervicale: si tratta di una patologia degenerativa delle vertebre cerebrali che solitamente inizia a verificarsi intorno ai 50 anni ma, per vari motivi, può comparire anche prima. In questi casi le vertebre cervicali si deformano, vanno a comprimere i nervi e di conseguenza causano il dolore.

Potrebbe interessarti anche: Carenza vitamina D, cosa succede al nostro corpo?: sintomi

Sintomi Cervicale
Sintomi Cervicale

Sintomi cervicale

Ma come fare a riconoscere i dolori cervicali? Quali sono i sintomi a cui prestare attenzione? A tal proposito è possibile dire che tra i sintomi più comuni di legati a tale condizione vi troviamo:

  • dolore a livello delle vertebre cervicali;
  • cefalea;
  • disturbi dell’udito e della vista;
  • vertigini;
  • torcicollo;
  • problemi di deglutizione.

Vi sono circostanze in cui tali dolori tendono ad estendersi anche ad altre parti del corpo. E in questi casi possono interessare le mani ma anche la nuca e le braccia. In caso di cervico-brachialgia possono presentarsi altri sintomi come ad esempio debolezza a mani e braccia, intorpidimento e formicolio degli arti superiori. È opportuno chiarire che i dolori presenti alla zona del collo possono anche essere accompagnati da contratture muscolari e rigidità. Possono inoltre presentarsi altri sintomi, tra questi:

  • perdita di equilibrio;
  • ronzio nelle orecchie;
  • problemi della vista;
  • dolore alla fronte e sopra gli occhi.

Particolare attenzione va prestata invece ad altri sintomi che possono nascondere altre patologie. Tra questi sintomi vi troviamo:

  • la perdita di peso o di appetito senza una spiegazione apparente;
  • nausea;
  • vomito;
  • tremori;
  • brividi;
  • febbre.
Altro... Benessere, Salute
Dente di Leone
Dente di Leone: origini del nome, benefici e controindicazioni

A chi, nella vita, non è mai capitato di aver sentito parlare del Dente di Leone? Noto anche come Tarassaco...

Chiudi