Home » Creatinina alta, cosa significa e quali sono i sintomi
Vivere

Creatinina alta, cosa significa e quali sono i sintomi3 minuti di lettura

Creatinina Alta
Creatinina Alta

Tra i disturbi con cui alcune persone si trovano a dover fare i conti vi troviamo anche la creatinina alta. Ma quali sono i reali sintomi legati a tale disturbo. E soprattutto quando bisogna preoccuparsi?

Creatinina alta

Per prima cosa è molto importante precisare che quando si parla di creatinina ci si riferisce ad una sostanza che viene nello specifico prodotta per il corretto funzionamento di tutti i muscoli quando si trovano sotto sforzo. Una volta utilizzata la creatinina diventerà una sostanza di rifiuto che verrà successivamente eliminata dai reni sotto forma di urina. Quando si presentano quei casi di creatinina alta allora vuol dire che vi sono delle disfunzioni a livello renale. Le cause legate a tali disfunzioni possono essere molteplici. Ad esempio tra queste vi troviamo i calcoli renali, l’ipertensione arteriosa, danno dei vasi renali, l’insufficienza renale.

Ancora il trauma del muscolo, le ustioni, delle diete particolarmente ricche di carne. Alcune patologie legate al sangue. Oppure ancora possono soffrire di creatinina alta anche tutte quelle persone che praticano troppo sport. Ma un aumento della produzione della creatinina può anche essere causata da una situazione di disidratazione ma non solo. Ed infatti è anche opportuno precisare che l’assunzione di alcuni particolari farmaci come quelli diuretici, antibiotici e farmaci chemioterapici possono causare tale aumento.

Creatinina alta, sintomi

Se la domanda che in questo momento vi state ponendo è ‘Come fare a capire di soffrire di creatinina alta’ ecco che la risposta è semplice. Infatti vi sono alcuni particolari sintomi che, se non sottovalutati, possono portarvi a capire. Se vi state chiedendo quali sono tali sintomi ecco che tra questi vi troviamo il respiro affannoso, pelle secca associata in alcuni casi anche al prurito. Poi ancora una mancanza di appetito e gonfiore alle caviglie e ai piedi. Tra i sintomi legati alla creatinina alta vi troviamo ancora una sensazione di eccessiva stanchezza associata ad una condizione di continua sonnolenza. Una sensazione di continua minzione associata anche ad un dolore e dei crampi.

Creatinina Alta
Creatinina Alta

Creatinina alta, quando preoccuparsi

Una volta elencati quelli che sono i sintomi legati alla creatinina alta, e quali sono i motivi per cui i livelli di tale sostanza tengono ad aumentarsi, è importante precisare quando tale aumento è da considerare particolarmente preoccupante. Nello specifico tale preoccupazione potrebbe verificarsi in quelle situazioni in cui i sintomi legati alla creatinina alta possano in qualche modo ostacolare o comunque costituire un problema per il normale andamento del proprio stile di vita. Ad esempio si potrebbero verificare dei casi in cui l’eccessiva stanchezza oppure l’eccessiva sonnolenza possono portare ad uno scarsa livello di concentrazione.

Oppure ancora potrebbero verificarsi dei casi in cui nel corso della notte si presentano dei crampi particolarmente dolorosi ai polpacci ai piedi o alle caviglie. Se vi state chiedendo se è possibile riequilibrare i livelli di creatinina ecco che la risposta è sì. In questi casi il consiglio è quello di bere molta acqua ovviamente naturale e contenente poco sodio. Svolgere attività fisica ma non andando troppo sotto pressione e riposare bene.

Read previous post:
Oli Essenziali
Oli essenziali, cosa sono e come utilizzarli: ecco i diversi usi

Spesso si sente parlare di oli essenziali, chiamati anche oli eterici. Ma, davvero tutti sono a conoscenza di cosa si...

Close