Home » Senape, proprietà benefiche e usi alternativi
Vivere

Senape, proprietà benefiche e usi alternativi3 minuti di lettura

Senape
Senape

A tutti sarà capitato almeno una volta nella vita di gustare la senape ovvero un condimento utilizzato probabilmente già nell’antica Roma proprio per insaporire e per conservare le pietanze. Il vero e proprio successo è però arrivato nel XIII secolo e nello specifico la sua popolarità ha avuto luogo in Francia nella città di Digione.

Ad oggi la senape viene utilizzata sotto forma di salsa per farcire panini o accompagnare le verdure ma non tutti sanno che ad essa sono legati diversi usi alternativi e soprattutto importanti proprietà benefiche.

Proprietà della senape

Nonostante la senape sia molto utilizzata in cucina per insaporire specifiche pietanze ecco che non tutti sono a conoscenza delle proprietà benefiche ad essa legate. I semi oleosi della senape sono poco calorici ed inoltre sono in grado di apportare al nostro organismo un notevole apporto di vitamine di diversa natura. Tra queste ad esempio vitamine appartenenti al gruppo C, E, K e vitamine del gruppo B. Parlando invece delle proprietà e i benefici in grado di apportare al nostro organismo ecco che è possibile dire che la senape:

  • è antireumatica: per contrastare i dolori causati dai reumatismi è consigliato realizzare degli impacchi e cataplasmi utilizzando i semi di senape caldi. In questo modo si andrà a stimolare la circolazione sanguigna e di conseguenza anche le tossine superficiali verranno espulse in poco tempo;
  • contrasta il colesterolo: le foglie della pianta di senape sembrerebbero essere in grado di favorire la produzione del colesterolo buono ovvero il colesterolo HDL;
  • svolge un’importante azione digestiva è lassativa: proprio i semi di senape macinati e successivamente disciolti in acqua sono in grado di svolgere un’importante azione purgante;
  • ossigena il sangue: di preciso agisce stimolando la circolazione sanguigna e favorendo l’eliminazione di tutte le sostanze tossiche presenti.

Potrebbe interessarti anche: Dolori addominali, ecco quali sono le cause e i sintomi

Senape
Senape

Usi alternativi

Alla senape sono legati anche alcuni usi alternativi di cui non tutti sono a conoscenza e che verranno elencati qui di seguito. Nello specifico può rivelarsi utile per:

Eliminare i cattivi odori

Utilizzata in polvere, così come il bicarbonato di sodio, agisce assorbendo gli odori indesiderati che possono formarsi ad esempio all’interno dei contenitori per alimenti. Come agire? Semplice, basterà versare all’interno di tali contenitori dell’acqua bollente e un cucchiaio di senape in polvere. In seguito occorrerà lasciare riposare per circa mezz’ora e successivamente i contenitori potranno essere lavati normalmente.

Realizzare delle maschere per il viso

Per farlo bisognerà utilizzare la salsa di senape o biologica oppure preparata in casa. Si tratta di un’ottima maschera che permetterà di poter liberare i pori e rendere quindi la pelle morbida. Il consiglio è quello di testare la crema sopra una piccola parte del corpo prima del viso in modo tale da verificare la presenza di eventuali reazioni allergiche.

Scottature

A tutti sarà capitato almeno una volta nella vita di essersi scottati o ai fornelli o con dell’acqua troppo calda. Un piccolo e veloce rimedio vede protagonista proprio la salsa di senape. Basterà infatti bagnare la pelle con dell’acqua fredda e poi applicare la salsa in questione. Tale rimedio vi permetterà non soltanto di alleviare il rossore ma anche far passare il dolore velocemente.

 

Read previous post:
Pomodori Secchi
Pomodori secchi sott’olio ed altre gustose ricette

I pomodori secchi sono una tipica preparazione del Sud italia. Questi vengono preparati seguendo un antico rituale e nello specifico...

Close