Home » Cereali senza glutine: quali sono e come riconoscerli
Mangiare

Cereali senza glutine: quali sono e come riconoscerli

Cereali senza Glutine
Cereali senza Glutine

Tutti coloro i quali soffrono di celiachia si trovano a dover seguire un’alimentazione priva di glutine. A tal proposito è possibile dire che esistono dei cereali adatti proprio all’alimentazione dei celiaci. Ma quali sono tali cereali? Qui di seguito sarà possibile trovare utili informazioni.

Glutine: cos’è

Quando si parla di cereali senza glutine si fa riferimento a dei cereali che, proprio come il grano, contengono una buona concentrazione di carboidrati. A differenza del grano però tali cereali non possiedono tutte quelle proteine che agiscono formando il glutine. Con tale termine ci si riferisce ad una molecola proteica presente in specifici cereali. Tale molecola agisce donando elasticità all’impasto formato da acqua e farina con glutine. La farina di frumento contenente glutine viene molto utilizzata per preparare dolci, pasta e prodotti da forno. Ma il glutine si trova anche in altri cereali come ad esempio il kamut, l’orzo, il farro e l’avena.

Cereali senza glutine

In commercio esistono anche cereali privi di glutine e quindi ideali per celiaci. La celiachia è nello specifico una malattia che si manifesta in seguito all’infiammazione dell’intestino ed è causata dall’ingestione di alimenti che contengono glutine. Tale infiammazione può essere di variabile intensità ed inoltre riconoscere la celiachia è possibile grazie alla presenza di alcuni specifici sintomi. Tra questi vi troviamo dolori addominali, diarrea, dimagrimento e macchie cutanee. Ma, quali sono i cereali senza glutine e quindi adatti ai celiaci? Riconoscerli è semplice in quanto questi sono solitamente indicati con il simbolo della spiga sbarrata. Tra i cereali privi di glutine vi troviamo:

  • Mais: si tratta di un cereale energetico. In 100 grammi di mais sono infatti contenute 353 kcal. La particolarità più importante di tale cereale è quella legata alla sua facilità di digestione. Questo è il motivo per il quale la farina di mais viene spesso utilizzata per lo svezzamento. La farina di mais può anche essere utilizzata al posto della farina di grano per la realizzazione di gustosi dolci da forno. Ma anche per addensare le creme;

Potrebbe interessarti anche: Ricette con farina di ceci gustose e semplici da preparare

Cereali senza Glutine
Cereali senza Glutine
  • riso: cereale molto digeribile grazie alla sua compatta consistenza. Tale cereale agisce contrastando i fenomeni diarroici. Il suo sapore è molto delicato e si presta quindi, bene, alla realizzazione di piatti dolci ma anche salati;
  • Teff: questo è il nome legato ad un cereale di piccole dimensioni adatto, in particolar modo, ai diabetici. Tale cereale è infatti caratterizzato dalla presenza di un particolare amido che all’interno dell’intestino dell’uomo non viene totalmente assorbito. In tale cereale sono inoltre contenuti acidi grassi in grado di favorire il transito intestinale e allo stesso tempo, quindi, contrastare la stitichezza;
  • Sorgo: questo cereale è ricco di fibre e possiede delle molecole antiossidanti. Tra questi i flavonoidi e acidi fenolici. Viene inoltre utilizzato per la preparazione di minestre e zuppe. Ma la farina di sorgo può essere impiegata anche per la realizzazione di biscotti e torte.
Leggi articolo precedente:
Ricette con farina di ceci
Ricette con farina di ceci gustose e semplici da preparare

La farina di ceci è un ingrediente molto utilizzato in cucina per la preparazione di piatti unici e gustosi. In...

Chiudi