Home » Tiglio: descrizione, proprietà benefiche e controindicazioni
Mangiare

Tiglio: descrizione, proprietà benefiche e controindicazioni2 minuti di lettura

Tiglio
Tiglio

Il Tiglio è un albero longevo che appartiene alla famiglia chiamata tiliaceae. Quest’albero pare abbia delle importanti proprietà così come ce l’hanno i fiori e le foglie. Nello specifico pare sia particolarmente utile per combattere il nervosismo, l’ansia, l’insonnia e disturbi delle vie aeree. Ma vediamo più nello specifico di che cosa si tratta e quali sono le principali caratteristiche e proprietà del Tiglio. 

Descrizione

Il tronco è piuttosto robusto e la chioma tondeggiante e ramosa, mentre la corteccia ha delle screpolature longitudinali che si presentano però nel tempo. Le foglie sono piuttosto alterne picciolate ed asimmetriche, mentre i fiori molto odorosi ed ermafroditi. I fiori del Tiglio sono piuttosto commestibili e possono essere consumati sia essiccati che freschi. Questi Vengono anche utilizzati perché particolarmente ricche di proprietà benefiche.

Tuttavia va detto che i fiori non sono soltanto l’unica parte commestibile perché si possono consumare anche i germogli o anche le foglie. Nello specifico i germogli possono essere consumati saltati in padella lessati O fritti mentre le foglie utilizzate per farcire dei panini, oppure per condire un’ insalata, arricchire delle minestre o preparare anche delle pizze. Ad ogni modo la parte più famosa del Tiglio e utilizzata soprattutto in omeopatia sono i fiori. Sembra infatti che questi essiccati siano utilizzati per preparare delle tisane. I fiori di Tiglio sono anche molto famosi per avere delle proprietà terapeutiche non indifferenti e sono quindi utili per lenire febbre, tosse e favorire il sonno e raffreddore.

Proprietà

Lo abbiamo in parte già accennato che il tiglio è un albero particolarmente ricco di proprietà benefiche, presenti non soltanto nelle foglie ma anche soprattutto nei fiori. Questo perché sia i fiori che le foglie sono ricchi di flavonoidi, oli essenziali, cumarine, mucillagini e zuccheri che sono utilizzati per combattere alcuni fastidi. Nello specifico Il Tiglio è
Utile per combattere il nervosismo, insonnia e tachicardia, mal di testa dovuto ad ansia o stress per l’azione rilassante che svolge sul sistema circolatorio.

Tiglio
Tiglio

Per le sue proprietà rilassanti ed anche ansiolitiche  viene utilizzato poco come integratore per combattere l’insonnia. Tra le altre proprietà benefiche citiamo quella mucolitica e antinfiammatoria che fa sì che il figlio sia particolarmente efficace in presenza di catarro e tosse. Dalle gemme si ricava il gemmoderivato il quale viene utilizzato per l’azione ansiolitica e sedativa sul sistema neurovegetativo ed anche ipertensiva sul sistema circolatorio. Per questo motivo è utilizzato anche in caso di ipertensione, palpitazioni causate da stress e nervosismo. Il tiglio è anche un ottimo antispasmodico e quindi ha degli effetti piuttosto benefici sull’intestino soprattutto per coloro che soffrono di sindrome dell’intestino irritabile.

Controindicazioni

Non esistono delle controindicazioni particolari nell’utilizzo di questa pianta, Tranne per quei soggetti che hanno determinate allergie o ipersensibilità. In questi casi Dunque è chiaro che l’assunzione potrebbe determinare orticaria oppure un effetto lassativo. Tanto in questi casi Dunque sarebbe il caso di non utilizzarla in alcun modo.

Read previous post:
Begonia
Begonia, descrizione e caratteristiche: come e quando annaffiare

La begonia altro non è che una pianta tipica delle zone tropicali appartenente alla famiglia chiamata begoniaceae. Si tratta di...

Close