Home » Taurina: cos’è, dove si trova e quali sono le sue origini
Vivere

Taurina: cos’è, dove si trova e quali sono le sue origini

Taurina
Taurina

Spesso capita di sentir parlare di taurina. Ma davvero tutti sanno a cosa ci si riferisce con tale termine? E soprattutto, quali sono le sue proprietà e i suoi effetti? Qui di seguito sarà possibile trovare tutte le risposte a tali domande. E molto altro ancora.

Taurina, cos’è e quali sono le origini

Prima di ogni cosa è molto importante precisare a cosa ci si riferisce quando si parla di taurina. E’ quindi necessario precisare che con tale termine ci si riferisce ad un particolare amminoacido che contiene zolfo. E che solitamente viene utilizzato per combattere sia la spossatezza fisica. Sia la stanchezza. Analizzando invece quelle che sono le origini del nome ecco che è possibile dire che queste derivano proprio dal fatto che la sua scoperta è avvenuta in seguito ad una particolare indagine di laboratorio. Un’indagine realizzata sulla bile del toro. La denominazione scientifica di tale amminoacido è però diverso.

E di preciso è acido 2 amminoetanosolfonico. Infine è possibile dire che a livello biochimico la taurina viene sintetizzata nell’organismo in presenza di una specifica vitamina. Ovvero quella B6. E lo fa attraverso i suoi precursori principali che sono la metionina e la cistenina. In generale è possibile affermare che la taurina per il metabolismo dell’uomo non è molto importante. Ma svolge comunque un ruolo di notevole importanza. Ovvero quello legato alla sintesi dei sali biliari. Questi infatti vengono utilizzati dal nostro organismo per eliminare dal sangue le sostanze tossiche. E il colesterolo cattivo.

Taurina, dove si trova

Una volta chiarito a cosa ci si riferisce quando si parla di taurina ecco che adesso è importante precisare dove si trova tale sostanza. Questa è presente in tutto il nostro organismo ma in modo particolare è concentrato nei tessuti nervosi. E ancora nel tessuto muscolare e in quello cardiaco. Parlando invece della presenza della taurina negli alimenti ecco che è possibile dire che questa si trova in grandi quantità in tutte quelle fonti proteiche che hanno origine animale. E quindi nel pesce, nella carne, nelle uova e nel latte. Al contrario invece tale sostanza è assente in tutte le fonti di origine vegetale. Ad eccezione dei fichi d’India. I due amminoacidi precursori citati in precedenza, e quindi la metionina e la cisteina, si trovano in quantità discrete nei legumi.  I neonati assumono la taurina solamente attraverso il latte materno.

Taurina
Taurina

Proprietà della taurina

A tale sostanza sono legate importanti proprietà. Nello specifico si rivela utile per attenuare il senso di affaticamento, per aumentare la propria forza muscolare. E ancora aiuta a bruciare i grassi, e questo perché accelera il metabolismo. Rinforza il sistema immunitario e mantiene gli occhi e la retina in salute. Inoltre sempre tra le proprietà della taurina vi troviamo quella di agire come neurotrasmettitore inibitorio. In questo modo tale sostanza può rivelarsi particolarmente benefica contro problemi come la depressione, l’insonnia e l’epilessia. Infine è importante precisare che la taurina aiuta a prevenire la caduta dei capelli e previene l’invecchiamento cellulare. Ma uno è il compito più importante di questa sostanza. Ovvero intervenire in un particolare processo, ovvero quello di formazione della bile.

Leggi articolo precedente:
Ernia Ombelicale
Ernia ombelicale, cause: ecco quali sono i sintomi e le possibili terapie

Tra le diverse tipologie di ernie che esistono ecco che vi troviamo l'ernia ombelicale. Nello specifico con tale denominazione si...

Chiudi