Home » Tahina, ricetta: ecco cos’è e come prepararla in casa
Mangiare

Tahina, ricetta: ecco cos’è e come prepararla in casa2 minuti di lettura

Tahina
Tahina

In pochi conoscono o hanno avuto la fortuna di gustare, almeno una volta nella vita, la salsaTahina. Ma, cos’è esattamente? A tale domanda è possibile rispondere affermando che ‘tahina’ è il termine utilizzato per far riferimento ad una gustosa salsa di origine araba preparata utilizzando, come ingrediente base,  i semi di sesamo. Prepararla in casa è molto semplice, e proprio qui di seguito sarà possibile trovare la ricetta.

Salsa Tahina: cos’è

La salsa Tahina è una gustosa crema orientale a base di semi di sesamo bianco e per tale motivo particolarmente nota anche come ‘burro di sesamo’ o ‘crema di sesamo’. Questa salsa viene solitamente utilizzata per arricchire piatti di vario genere, tra questi hummus o falafel. E’ possibile trovarla pronta presso negozi etnici o supermercati ma è anche possibile prepararla in casa con molta facilità.  Parlando di quella che è la sua consistenza ecco che è possibile dire che questa è molto simile a quella di un patè.

Ricetta

Come preparare la salsa Tahina? Farlo è molto semplice, nello specifico saranno necessari solamente due ingredienti. Ovvero:

  • 15 gr di olio evo;
  • 100 gr di semi di sesamo bianco.

Il tempo di preparazione previsto è di 20 minuti circa. Inoltre è opportuno precisare che queste sono le dosi indicate per 100 grammi di salsa.

Procedimento

Preparare in casa la salsa Tahina potrebbe rivelarsi più semplice di quanto immaginato. Per prima cosa bisognerà prendere una padella antiaderente, mettere al suo interno i semi di sesamo e tostarli a fuoco moderato per alcuni minuti. Attenzione, occorrerà smuoverli ogni tanto per evitare che si possano bruciare. Solamente quando la cottura sarà ultimata ecco che sarà possibile trasferirli all’interno di una ciotolina e lasciarli raffreddare.

Potrebbe interessarti anche: Salsa worcester, gustosa e facile da preparare: ecco la ricetta

Tahina
Tahina

Quando i semi di sesamo saranno finalmemte freddi ecco che non bisognerà fare altro che lavorarli, poco alla volta, all’interno di un mortaio in modo tale da sfarinarli per bene. A seguire andranno trasferiti all’interno di un robot da cucina, andrà aggiunto l’olio e occorrerà terminare di triturarli. E’ importante che si riesca ad ottenere una consistenza abbastanza cremosa. A questo punto la salsa tahina, o il burro di sesamo, sarà pronta per essere servita e gustata.

Utili informazioni

La salsa Tahina nella cucina mediorientale viene utilizzata in diversi modi. Tra questi, ad esempio, al naturale con la pita ovvero il tipico pane piatto e morbido. Oppure ancora associato alle verdure lessate o crude. E ancora, questa gustosa salsa viene anche utilizzata per accompagnare i falafel e le polpettine di ceci molto diffuse nella zona. E’ ricca di nutrienti, nello specifico:

  • sali minerali;
  • vitamine;
  • acidi grassi polinsaturi;
  • aminoacidi.

La salsa tahina è perfetta per insaporire la carne grigliata ma anche fritta. Quando la salsa sarà pronta potrà essere subito servita e gustata. Ma potrà anche essere conservata in frigorifero, l’importante è che venga poi consumata entro qualche giorno.

Read previous post:
Ledum Palustre
Ledum Palustre contro le zanzare: cos’è e come funziona

Tra gli insetti più temuti in estate, da grandi e bambini, ecco che vi troviamo proprio le zanzare. Per tale...

Close