Home » Stevia, eccezionale dolcificante naturale: caratteristiche e calorie
Mangiare

Stevia, eccezionale dolcificante naturale: caratteristiche e calorie3 minuti di lettura

Stevia
Stevia

Molto spesso si sente dire che lo zucchero raffinato non è benefico per il nostro organismo. E allo stesso tempo si sente parlare di un dolcificante naturale a zero calorie. Di cosa stiamo parlando? Della Stevia, pianta originaria del Paraguay e del Brasile ricca di proprietà dolcificanti davvero molto forti. Molto più di quelle dello zucchero.

Cos’è la Stevia

Prima di ogni cosa è molto importante precisare a cosa si fa riferimento quando si parla della Stevia Rebaudiana. Questa è una pianta caratterizzata da foglie lunghe di colore verde e da piccoli fiori bianchi. E’ originaria del Sud America e proprio le antiche popolazioni latine, secondo quelli che sono i cenni storici, erano soliti utilizzarla come un dolcificante. Questo perché il suo sapore è definito zuccherino tanto da ricordare quasi quello della liquirizia.

In Giappone sono decenni che la stevia è conosciuta ed utilizzata per dolcificare gelati, yogurt, caramelle, bibite ed alimenti vari utilizzando un estratto in polvere di tale pianta. Quello che in molti non sanno è che per molto tempo l’Europa ha bandito l’utilizzo di tale dolcificante perché nella pianta è presente lo steviolo che per molto tempo si è supposto fosse cancerogeno. Nel corso degli anni successivi la Stevia è stata poi sottoposta ad una serie di prove di tossicità. E tali prove sono state tutte superate positivamente.

Caratteristiche e calorie della Stevia

Stevia
Stevia

Ma quali sono quindi le caratteristiche principali della Stevia? Se è questa la domanda che in questo momento vi state ponendo ecco che qui di seguito troverete la risposta. Alla stevia sono legate delle caratteristiche molto importanti. Di preciso:

  • non causa diabete;
  • non ha tossicità;
  • non altera i livelli di zucchero presenti nel sangue;
  • non è calorica;
  • non contiene ingredienti artificiali;
  • non provoca carie o placche dentali in quanto è priva di zuccheri.

La Stevia può tranquillamente essere consumata da coloro che soffrono di diabete in quanto lo steviolo, che è il suo principio attivo, non va ad influire sui livelli di insulina. Altra domanda che sicuramente vi starete ponendo in questo momento è ‘Ma quante calorie ha la stevia?’. La risposta è 0. E questo è sicuramente un aspetto importantissimo oltre che molto vantaggioso rispetto allo zucchero o ad altri dolcificanti naturali che invece al contrario contengono calorie. Le foglie della pianta Stevia quindi nonostante siano in grado di fornire dolcezza non fanno ingrassare.

Coltivazione

La coltivazione della pianta Stevia è parecchio semplice. L’attività di crescita di tale pianta non è sempre la stessa ma cambia a seconda di quello che è il terreno nel quale vive. Se si tratta di un terreno argilloso ecco che allora crescerà in altezza, le foglie saranno più piccole e avranno anche un minore potere dolcificante. Al contrario invece se il terreno nel quale vive è sciolto ecco che allora la pianta sarà sicuramente più corposa. Avrà quindi delle foglie più grandi e con un potere dolcificante ancora più intenso. E’ inoltre importante precisare che alla Stevia è legato un importantissimo potere di propagazione. Ciò significa che togliendo un rametto e ponendolo nel terreno ecco che questo spontaneamente si radicherà.

Read previous post:
Scolopendra
Scolopendra, come riconoscerla e cosa fare se si viene morsi

Vi è mai capitato di sentir parlare della Scolopendra? Sapete come riconoscerla ma soprattutto cosa fare nel caso in cui...

Close