Home » Selenio: proprietà, benefici e come assumerlo
News

Selenio: proprietà, benefici e come assumerlo2 minuti di lettura

Selenio
Selenio

Il selenio è un elemento chimico che è utilizzato per contrastare l‘invecchiamento, ma è anche utile per altre cose. Ad esempio, sembra che il selenio sia utile per equilibrare la funzionalità tiroidea. Si tratta di un elemento chimico, il quale presenta un numero atomico ben determinato, ovvero il 34 ed il simbolo è Se. Si tratta di un minerale essenziale, che nel nostro organismo si trovava in minime quantità e perlopiù è assunto attraverso gli alimenti. Nel caso dei vegetali, la sua quantità dipende da quanto ne è presente nel suolo. Ha delle caratteristiche fisiche molto simile allo zolfo, perché è una sostanza essenziale per il nostro organismo che si può utilizzare anche per prevenire diverse malattie. Tra queste citiamo l’artrite, l’arteriosclerosi, le disfunzioni cardiocircolatorie, il cancro, l’enfisema.

Fabbisogno giornaliero

Sembra che bisognerebbe assumere circa 50-55 microgrammi di questo minerale al giorno. Ad ogni modo, non bisognerebbe mai superare i 400 mcg, il rischio è di andare incontro ad una intossicazione da selenio o selenosi. Durante la gravidanza e l’allattamento, la dose raccomandabile sale a 60- 70 microgrammi al giorno.

Potrebbe anche interessarti: Bicarbonato di sodio: proprietà, usi, benefici e controindicazioni

Proprietà e benefici

Selenio
Selenio

È un antiossidante naturale, importante per il nostro organismo, perché pare che svolga un’azione piuttosto protettiva nei confronti dei radicali liberi. Protegge l’organismo dall’ invecchiamento e ne conserva anche l’elasticità dei tessuti. Molte malattie legate in qualche modo all‘invecchiamento, risultano influenzate dall’azione di questo minerale. Il selenio è presente in forma organica e inorganica. Nello specifico, quello organico, risulta presente come un cofattore di enzimi antiossidanti glutatione perossidasi e tioredossina disolfuro reduttasi. Questi vanno a proteggere le membrane cellulari da ogni tipo di stress ossidativo. Ciò significa che il selenio è importante, perché ha un effetto protettivo nei riguardi delle malattie cardiovascolari. Ma non finisce qui perché, il selenio organico viene utilizzato anche nel metabolismo degli ormoni tiroidei e svolge un ruolo davvero molto importante, nel supportare la funzione tiroidea.

Alimenti ricchi di selenio

In genere il selenio è fornito da alimenti per lo più frattaglie e di origine marina. Per quanto riguarda i vegetali, sembra che quelli che contengono più selenio sono le noci del brasile, così come altri cereali. Anche i funghi, sembrano essere ricchi di selenio.Tuttavia, esistono anche integratori alimentari a base di selenio. Esistono poi i multivitaminici e salini che contengono in genere 55 o 70 mg a porzione.

Curiosità

Il selenio è stato scoperto esattamente nel 1817 da Jones Jacob Berzelius. Il nome selenio, deriva dal greco σελήνη, selene, che vuol dire luna. È stato denominato così, perché quando lo si raffredda da fuso in modo piuttosto rapido, va a formare una massa che ha uno splendore, molto simile all’argento. Il selenio è anche utilizzato per poter decorare il vetro, ma viene anche impiegato nell’industria della riproduzione per le fotocopie. Tuttavia è anche piuttosto utilizzato nella fotografia ed a tal riguardo è commercializzato da tante marche di prodotti fotografici. 

Read previous post:
Santiago di Compostela Tappe
Cammino di Santiago di Compostela: le tappe, i percorsi e le difficoltà

Il Cammino di Santiago di Compostela, altro non è che il percorso che i pellegrini intraprendono fin dal Medioevo, attraverso la...

Close