Home » Pici, come prepararli in casa e come condirli: ecco alcuni consigli
Mangiare

Pici, come prepararli in casa e come condirli: ecco alcuni consigli2 minuti di lettura

Pici
Pici

Pici è il termine utilizzato per far riferimento ad un tipo di pasta fresca a base di acqua e farina. Si tratta di un piatto tipico della tradizione toscana semplice da preparare in casa. Ma esattamente come preparare i pici e come condirli? Qui di seguito sarà possibile trovare tante utili informazioni.

Come preparare i pici

La ricetta dei pici è molto antica ed è nata nello specifico nel sud della provincia senese. Con il trascorrere degli anni ha però ottenuto un successo sempre più vasto, tanto da essere preparata in tutta la Toscana. Questa pasta ha origini contadine e secondo alcuni cenni storici queste sembrerebbero risalire agli Etruschi. Infatti alcune tracce di una preparazione culinaria il cui aspetto ricorda molto quello dei pici sarebbero state ritrovate in un monumento funerario del V secolo a.C. Per quanto riguarda invece il nome della pasta ecco che questo sembrerebbe derivare dagli antichi romani.  Preparare in casa i pici è molto semplice, basteranno pochi ingredienti ovvero:

  • 500 grammi di farina O o di tipo 2;
  • 300 gr di acqua.

Le dosi indicate sono per 4 persone e il tempo di preparazione previsto è di 60 minuti circa.

Procedimento

Preparare i pici in casa è molto semplice. Il primo passo da fare è quello di mescolare la farina e l’acqua all’interno di una ciotola e successivamente trasferirli sopra una spianatoia precedentemente infarinata. Il composto andrà lavorato per bene per circa 10 minuti, e quindi fino a quando si sarà ottenuto un impasto liscio e non appiccicoso. Questo andrà coperto con una ciotola e lasciato risposare per circa mezz’ora. Trascorso questo tempo l’impasto andrà spianato utilizzando un mattarello fino. E’ importante che raggiunga uno spessore di circa 1 centimetro e mezzo.

A questo punto sarà possibile tagliare delle strisce da lavorare facendole scorrere, utilizzando i palmi delle mani, sul piano di lavoro. Queste strisce bisognerà allungarle fino a raggiungere uno spessore omogeneo e poi infarinarle con della farina aggiuntiva. Dopo aver fatto ciò bisognerà riporle su un vassoio infarinato e conservarle all’interno del frigorifero fino al momento in cui andranno cotte. Il tempo di cottura previsto è 3 minuti.

Potrebbe interessarti anche: Alghe, gustose e benefiche per la salute dell’uomo: le specie più diffuse

Pici
Pici

Come condirli

Diversi sono i condimenti da poter preparare per condire questo tipo di pasta, ma tra i condimenti tipici vi troviamo i pici:

  • all’acciugata: per preparare questo piatto saranno sufficienti pochi minuti. Cosa fare? Semplice bisognerà far rosolare, in abbondante olio d’oliva, uno spicchio d’aglio schiacciato insieme al peperoncino e qualche acciuga. Dopo aver cotto i pici occorrerà mantecarli con il condimento preparato;
  • alle briciole: preparare questo condimento è semplice. Basterà semplicemente frullare all’interno di un robot da cucina del pane toscano raffermo, di preciso il pane sciapo. In seguito questo andrà tostato insieme a delle acciughe, peperoncino e olio all’interno di una padella piuttosto capiente. Quando i pici saranno cotti basterà mantecarli con il condimento e servirli.
Read previous post:
Vitamina D
Vitamina D dove si trova, come assumerla e quali alimenti ne sono ricchi

La vitamina D è considerata una sostanza essenziale per il nostro organismo. In particolar modo per mantenere attivo il sistema...

Close