Abitare Giardinaggio

Pianta agrifoglio e coltivazione: tutto quello che occorre sapere

Pianta Agrifoglio e Coltivazione
Pianta Agrifoglio e Coltivazione

L’agrifoglio insieme alla stella di natale, viene considerata una pianta tipica di questa festa. Un vero e proprio simbolo. Precisamente la pianta agrifoglio fin da tempi remoti viene considerato il simbolo della fertilità oltre che un augurio per il nuovo anno in arrivo.

Spesso viene anche utilizzato come portafortuna. E parlando di pianta agrifoglio e coltivazione, è possibile affermare che questa può avvenire in vaso oppure in piena terra.

DESCRIZIONE

La pianta agrifoglio è un piccolo albero la cui altezza è compresa tra gli 8 e i 10 metri. Il tronco è dritto e la corteccia è liscia, il colore iniziale è verde mentre invece con il trascorrere del tempo e raggiunta una certa maturità tende a diventare più scura e nello specifico di colore grigio-nero. I fiori dell’agrifoglio sono piccoli e il loro colore è il bianco e sono riuniti in piccoli mazzetti. E proprio a parlando dei fiori dell’Agrifoglio ecco che è necessario precisare che la fioritura avviene intorno alla fine dell’estate e tende poi a continuare anche nei mesi successivi e quindi in autunno.

COLTIVAZIONE

L’agrifoglio, che per tradizione è legato all’inverno e alla festa natalizia, può essere coltivato in vaso oppure in piena terra. Nel caso in cui decidiate di coltivare l’agrifoglio in giardino per prima cosa dovrete prestare attenzione al posizionamento dell’agrifoglio. Infatti questa pianta non ama l’esposizione diretta ai raggi solari ma allo stesso tempo nemmeno troppa ombra. Per tale motivo è quindi indicato posizionare l’agrifoglio in una zona che sia semi ombreggiata. In questo modo quindi sarà esposto ai raggi solari senza però rischiare di assorbire troppo sole.

Poi ancora il terreno preferito dall’agrifoglio è acido e ricco di Humus. In questo modo il terreno tende a rimanere fresco anche in estate. Ma comunque generalmente l’agrifoglio tende ad adattarsi ad ogni tipo di terreno. Analizzando invece il clima adatto a tale pianta è possibile affermare che è l’agrifoglio non è particolarmente amante del freddo intenso e quindi del gelo e tende a resistere alle temperature calde.

Pianta Agrifoglio e Coltivazione
Pianta Agrifoglio e Coltivazione

Se coltivato in zone particolarmente fredde il consiglio è quello di coprirlo nel corso dei mesi invernali utilizzando ad esempio dei teli. Come affermato in precedenza si può scegliere di coltivare l’agrifoglio anche in vaso, in questo caso però lo sviluppo sarà più contenuto. Parlando ancora di pianta agrifoglio e coltivazione è necessario precisare che richiede una concimazione frequente. Potrete scegliere di utilizzare concime a base organico oppure concime fresco.

Nel caso di coltivazione esterna l’agrifoglio va bagnato circa ogni due settimane mentre invece in caso di coltivazione in vaso andrà irrigato due volte la settimana utilizzando però poca acqua. La crescita dell’agrifoglio è particolarmente lenta, per tale motivo non è richiesta una specifica potatura. E’ soltanto necessario effettuare una regolazione delle foglie con l’obiettivo di avere una particolare pianta che sviluppi una specifica forma tondeggiante.

MALATTIE

L’agrifoglio anche se è una pianta forte può essere soggetta a diverse malattie. Le più pericolose sono la ruggine e la cocciniglia. Queste potranno essere facilmente sconfitte somministrando alla pianta specifici funghicidi e antibiotici.

Altro... Abitare, Giardinaggio
Dionaea Muscipula
Dionaea muscipula: caratteristiche, cure e precauzioni

Esistono diverse tipologie di piante carnivore presenti in natura. E a tal proposito è possibile affermare che tra le diverse...

Chiudi