Home » Pastore Bergamasco, storia del ‘cane da montagna’: aspetto e carattere
News

Pastore Bergamasco, storia del ‘cane da montagna’: aspetto e carattere

Pastore Bergamasco
Pastore Bergamasco

Le razze canine presenti in natura sono davvero molte. Una tra queste è quella che vede come protagonista il Pastore Bergamasco. I cani appartenenti a tale razza un tempo venivano utilizzati per la sorveglianza delle greggi al pascolo. Mentre invece oggi sono molto apprezzati come animali da compagnia.

Pastore Bergamasco, storia e origini

Prima di elencare quelle che sono le caratteristiche fisiche e caratteriali dei cani appartenenti alla razza in questione è opportuno precisare quelle che sono le sue origini e la sua storia. A tal proposito è possibile dire che il Pastore Bergamasco discende, per essere più precisi, da un ceppo di cani mandriani e conduttori arrivati dall’Oriente in Occidente. Il loro arrivo in Occidente è da attribuire alle popolazioni nomadi e alle loro greggi. Nel corso degli anni successivi,e di preciso nel 1300, il Pastore Bergamasco è riuscito a conquistare il suo ruolo di conduttore della pecora bergamasca. Tale ruolo lo ha mantenuto per ben quattro secoli ma dal 1700 in poi è iniziata una vera crisi oltre che un calo dell’attività pastorizia.

E’ stato proprio nel periodo delle due guerre mondiali che il Pastore Bergamasco ha rischiato davvero di scomparire. È stato il marchese Paolo Cornaggia intorno al 1890 ad effettuare il primo intervento selettivo sulla razza in questione. In quel periodo tali cani non venivano chiamati Pastore Bergamasco ma ‘cane da montagna’. Il 1949 è invece l’anno in cui è nata la società amatori Pastore Bergamasco. E qualche anno dopo invece è avvenuto il riconoscimento ufficiale della razza.

Pastore Bergamasco, aspetto

Il cane appartenente alla razza Pastore Bergamasco ha mantenuto nel corso degli anni intatto il suo aspetto ma anche le sue caratteristiche principali. In generale è possibile affermare che il Pastore Bergamasco è un cane di taglia medio-grande il cui aspetto viene definito rustico. L’altezza al garrese prevista è di 60 cm per il maschio e di 56 cm per la femmina. Anche il peso ideale è differente a seconda del sesso. Ed infatti il Pastore Bergamasco maschio pesa intorno ai 32 massimo 38 kg. Mentre invece nella femmina il peso ideale è compreso tra i 26 e i 32 kg. E ancora, sempre parlando dell’aspetto del Pastore Bergamasco è possibile dire che la testa di tali cani è molto grande e ancora voluminosa. A risaltare in maniera evidente è il tartufo di colore nero. Il cranio si presenta largo e grande proprio come il suo muso. Una caratteristica tipica del Pastore Bergamasco è il suo mantello il quale si presenta a pelo lungo e ruvido. Tale mantello è di colore grigio uniforme però vi sono comunque delle gradazioni che vanno dal grigio scuro al grigio chiaro.

Pastore Bergamasco
Pastore Bergamasco

Pastore Bergamasco, carattere

A livello caratteriale è possibile dire che il Pastore Bergamasco è un cane molto affettuoso e dolce. E proprio con il suo padrone instaura un rapporto davvero unico. È un cane molto intelligente e ancora e paziente. Infatti viene considerato un ottimo animale da compagnia e da guardia.

Leggi articolo precedente:
Bracco Ungherese
Bracco Ungherese, origini: caratteristiche fisiche e caratteriali

Sono in molti a conoscere quelle che sono le caratteristiche sia fisiche che caratteriali del Bracco Ungherese. Mentre invece molti...

Chiudi