Mobilità Trasporti

Motoveicolo elettrico: come funziona, principali vantaggi e svantaggi

Motoveicolo elettrico
Motoveicolo elettrico

Il motoveicolo elettrico è uno scooter elettrico, oppure una moto elettrica ma ad ogni modo un veicolo a due o tre ruote che per muoversi utilizza un motore esclusivamente ad energia elettrica. Solitamente la fonte di energia del motore elettrico sono le batterie, anche se comunque ci sono stati anche dei prototipi che hanno utilizzato delle pile a combustione.

Le nostre città sono sempre più invase da macchine, autobus, camion e motorini che oltre a generare cause e ingorghi causano anche inquinamento e stress. Per combattere tutto ciò, si sono fatte strada sempre di più alcune categorie di mezzi come i motoveicoli elettrici e le auto elettrica. Ma come funzionano effettivamente questi motoveicoli elettrici e quali sono i principali vantaggi, ma anche svantaggi.

Come funzionano

Si tratta, dunque, di moto ogni scooter alimentati solo ed esclusivamente attraverso l‘energia elettrica. In genere sono veicoli a due ruote o a tre, il cui elemento caratterizzante è la presenza di batterie che si ricaricano e che sostituiscono il motore a combustione. Esistono diversi tipi di batterie, ma tra le più performanti citiamo quelle agli ioni di litio. Questi mezzi sono dotati di un motore elettrico che non è sempre uguale, ma varia in base al tipo di mezzo dove viene applicato. In genere per quei mezzi più economici vengono utilizzati dei motori a corrente alternata monofase.

Sui mezzi invece di ultima generazione e anche più costosi, viene utilizzato un motore brushless che permette di avere un maggior controllo oltre che flessibilità di utilizzo migliore. I primi modelli di motoveicoli elettrici montavano dei motori rigorosamente a corrente alternata una soluzione che ad oggi è stata superata e sostituita dai motori brushless che garantiscono delle migliori prestazioni e rendono i mezzi più maneggevoli.

Potrebbe anche interessarti: Autoveicolo elettrico: cos’è, come funziona, come ricaricare e quanto costa un pieno

Vantaggi e svantaggi

Motoveicolo elettrico
Motoveicolo elettrico

Così come per ogni cosa, anche i motoveicoli elettrici hanno dei vantaggi ma anche degli svantaggi non indifferenti. Andando comunque in ordine, vediamo innanzitutto quelli che sono i vantaggi. Sicuramente questi si contano non soltanto in termini economici, anche se forse risultano essere i principali. Non tutti forse sanno che per lo scooter elettrico non è previsto il pagamento del bollo per 5 anni. Si può anche usufruire di uno sconto sull’assicurazione e addirittura del 50%.

Tra gli altri vantaggi economici non possiamo non citare il fatto che scompare il prezzo della benzina, visto che la batteria Si può ricaricare direttamente a casa, oppure presso le varie colonnine di ricarica presenti sul territorio. In genere la ricarica di una batteria ha un costo di €1 ed una autonomia di circa 90 km.

Un altro vantaggio importante riguarda le spese accessorie che può richiedere un motore a benzina e che invece con questo motoveicolo non esistono. Tra queste citiamo le spese per la manutenzione delle valvole dei cilindri e del carburatore. E gli svantaggi? Ovviamente il fatto che ricaricare la batteria prevede dei tempi molto più lunghi rispetto ad un classico rifornimento di benzina. Un altro problema non indifferente è lo scarso numero di colonnine presenti sul territorio.

Il presente sito utilizza cookies di terze parti per offrirti una migliore esperienza digitale. Maggiori informazioni | Chiudi
Altro... Mobilità, Trasporti
Autoveicolo elettrico
Autoveicolo elettrico: cos’è, come funziona, come ricaricare e quanto costa un pieno

L'autoveicolo elettrico, è che un'automobile dotato di un motore elettrico. Per camminare utilizza come fonte di energia primaria, l'energia chimica che...

Chiudi