Home » Mosca bianca: origine, habitat naturale e come allontanarla
News

Mosca bianca: origine, habitat naturale e come allontanarla3 minuti di lettura

Mosca bianca
Mosca bianca

La Mosca Bianca  appartiene ad una famiglia di insetti  ovvero alla Rhynchota Homoptera.  Più nello specifico si parla di aleurodidi, ovvero una famiglia piuttosto cosmopolita anche se  si trovano maggiormente nelle regioni tropicali.  La mosca bianca è un parassita Comunque piuttosto fastidioso,  il quale dovrebbe essere individuato nel più breve tempo possibile al fine di evitare che possa distruggere il nostro giardino o il nostro orto. Nonostante abbiamo detto che questo tipo di insetto è originario delle zone tropicali, nel tempo si è diffuso praticamente ovunque. Questo perché riesce ad adattarsi bene a tutte le condizioni climatiche ed ambientali.

Ciò nonostante il suo habitat naturale è quello caratterizzato da un clima umido e caldo Come ad esempio Le Serre, meglio se privo di ventilazione. La mosca bianca è molto facile da riprodursi e molto difficile da debellare.  Questa va a posizionarsi proprio sulla parte sottostante della foglia dove gli esemplari femmine vanno a deporre le uova anche in grande quantità da 150 a 200.  Queste tendono a schiudersi dopo un massimo di 12 giorni e poi prima di diventare adulte passano tre stadi ed un quarto chiamato ninfale.  Possiamo dire che le larve di ci impiegano esattamente un mese per poter diventare delle vere e proprie mosche bianche.

Caratteristiche

Generalmente sono lunghe 2 mm e potrebbero essere scambiate per delle farfalle, ma il loro aspetto è piuttosto sgradevole.  Il loro colore non è proprio bianco candido, ma più sul bianco Crema. Gli esemplari maschi hanno perlopiù un corpo lungo Dai 1 ai 3 mm e dall’aspetto piuttosto delicato.  Presenta il capo dalla forma globosa e le antenne sono piuttosto allungate e poste davanti agli occhi.

Dove si annidano

In parte lo abbiamo già detto, le mosche bianche Vanno ad annidarsi nella parte inferiore delle foglie dove si nutrono provocando anche degli ingiallimenti, indebolendo inevitabilmente la pianta. Generalmente questi insetti si nutrono succhiando la foglia e diffondendo il virus e i batteri attraverso la Melata.  In questo modo permettono anche lo sviluppo dei fumaggeni.

Come si riproducono gli insetti

Mosca bianca
Mosca bianca

La Mosca Bianca si riproduce molto rapidamente e quindi questo fa sì che nel corso dell’anno possono proliferare diverse generazioni.  Gli adulti  generalmente si trovano sulla parte superiore della Foglia  e volano Non appena la pianta comincia a muoversi.

Gli esemplari invece femmina vanno a deporre le uova sulla parte bassa della foglia. Come già abbiamo detto è capace di depositare fino a 200 uova.  Dopo circa 12 giorni, nasceranno quelle che sono chiamate neanidi che superano 3 stadi ed uno ninfale ed entro un mese diventano delle vere e proprie mosche.

Come allontanarla

Innanzitutto Bisognerebbe pensare a prevenirne l’arrivo.  In questo caso bisognerà semplicemente Proteggere le piante, Gli orti, giardini con delle reti o del tessuto tenendo in questo modo la terra isolata.  Per allontanare Invece questo fastidioso insetto, si possono utilizzare degli infestanti oppure utilizzare delle semplici trappole cromotropiche Gialle prima della messa a dimora.  In commercio esistono tanti antiparassitari tra i quali ad esempio uno spray che è pronto all’uso e funziona come insetticida e fungicida ed è anche nutriente.

Read previous post:
Ametista
Ametista, proprietà e benefici della pietra anche sul corpo e sulla mente

L'ametista è una varietà di quarzo dal colore violaceo che fin dal 3000 avanti Cristo è stata associata a delle...

Close