Home » Mascarpone, ricetta: quali sono le sue origini e la storia?
Mangiare

Mascarpone, ricetta: quali sono le sue origini e la storia?3 minuti di lettura

Mascarpone
Mascarpone

Il mascarpone è un ingrediente molto utile per la preparazione di diverse ricette. Si tratta di un formaggio molto apprezzato soprattutto da tutti gli amanti del tiramisù ma nonostante ciò pochi ne conoscono le origini e le caratteristiche. Inoltre il mascarpone può anche essere preparato facilmente in casa e proprio nel corso di tale articolo potrete trovare la ricetta.

Mascarpone: storia e origini

Mascarpone è un termine che deriva dal lodigiano “mascherpa” e significa di preciso crema di latte. Si tratta di un formaggio tipico del Nord Italia ed in maniera particolare di Abbiategrasso e Lodi. Al mascarpone, considerato un prodotto agroalimentare della tradizione italiana e proprio per tale motivo riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, sono legate delle origini piuttosto antiche. Infatti, secondo quelli che sono i cenni storici sembrerebbe che la prima lavorazione risalga al lontano XIII secolo. L’obiettivo era quello di conservare e allo stesso tempo utilizzare il latte in eccesso.

Nel corso degli anni tale prodotto ha ottenuto sempre più successo e se un tempo veniva prodotto soltanto nel corso dei mesi più freddi dell’anno proprio per evitare che potesse irrancidire in fretta ecco che oggi non è più così. Il mascarpone può essere facilmente trovato in qualsiasi mese dell’anno e in un qualsiasi supermercato. Una caratteristica tipica di questo formaggio è la facile deperibilità per tale motivo va conservato in contenitori di porcellana o di vetro e soprattutto in zone fresche come ad esempio la cantina. Inoltre è importante chiarire che va consumato nel più breve tempo possibile.

Mascarpone: ricetta

Come preparare il mascarpone in casa? In realtà per farlo serviranno pochi ingredienti ovvero:

  • 500 ml di panna fresca al 35%;
  • 9 gr di succo di limone.

Potrebbe interessarti anche: Tigelle, ricette del piatto tipico dell’Emilia e del modenese

Mascarpone
Mascarpone

Oltre ai due ingredienti citati poc’anzi servirà anche un termometro da cucina.

Procedimento

Per prima cosa bisognerà prendere la panna e versarla all’interno di una pentola antiaderente. Scaldatela a bagnomaria fino a portarla alla temperatura di 82° ricordandovi però di mescolare sempre di continuo. Aggiungete poi il succo di limone precedentemente filtrato con un colino a maglie strette e procedete continuando a mescolare per altri 4 minuti. Al termine di questi potrete spegnere il fuoco e lasciare riposare il tutto per un tempo di circa 20 minuti. Nel frattempo prendete un colino abbastanza grande e mettetelo su una ciotola. Rivestitelo utilizzando un canovaccio pulito ma non lavato con ammorbidente e solamente quando sarà trascorso il tempo di riposo potrete versare il composto al suo interno.

A questo punto dovrete farlo raffreddare per bene e quindi dovrete coprirlo con la pellicola alimentare e riporre il composto in frigorifero per circa 48 ore. Sarà proprio in queste ore che si andrà a formare il mascarpone ed infatti il composto ottenuto andrà a rassodarsi e perderà anche il siero. È molto importante precisare che il mascarpone andrà conservato in frigorifero negli appositi contenitori ermetici. Inoltre dovrà essere consumato entro la data di scadenza legata alla panna utilizzata per la preparazione della ricetta in questione.

 

Read previous post:
Tigelle
Tigelle, ricette del piatto tipico dell’Emilia e del modenese

Ad ogni regione è solitamente legato un piatto tipico e facendo riferimento all'Emilia Romagna è possibile dire che tra i...

Close