Benessere Salute

Griffonia: proprietà della pianta, benefici e controindicazioni

Griffonia
Griffonia

Appartenente alla famiglia delle Leguminosae, la Griffonia è una pianta particolarmente importante ed utile per combattere disturbi quali insonnia, ansia e depressione. Questo perché in grado di incrementare i livelli di serotonina nel nostro organismo. Ma esattamente quali sono le proprietà legate a tale pianta e quali le controindicazioni? Se siete alla ricerca di risposte potrete trovarle qui di seguito.

Griffonia: proprietà della pianta

La Griffonia, il cui nome botanico è Griffonia simplicifolia, come anticipato in precedenza, è una pianta utile in particolar modo per risolvere problemi psicologici oppure di natura nervosa. Questo perché in grado di svolgere un’azione benefica sui livelli di serotonina. Tale pianta viene considerata da molti come un vero e proprio antidepressivo naturale oltre che un ottimo ricostituente. Sono tanti ad utilizzarla per combattere la depressione, l’ansia, l’insonnia.

Ma anche per combattere una condizione di spossatezza.  La maggior parte delle sue proprietà benefiche sono legate alla presenza, nei semi, del 5-HTP o 5-idrossi-triptofano. Si tratta di un aminoacido essenziale precursore della serotonina ovvero l’ormone del buonumore. Ed Infatti proprio la Griffonia è considerata una pianta in grado di regolare l’umore. Utilizzarla significa agire sui vari livelli di serotonina e quindi sui diversi problemi che sono appunti legati ad una concentrazione piuttosto bassa di tale ormone. E quindi insonnia, ansia e depressione.

Utilizzando tale rimedio naturale in periodi particolari della propria vita sarà quindi possibile andare ad incrementare, all’interno del nostro organismo, i livelli dell’ormone del buonumore. Nello specifico il nostro organismo può risentire di periodi legati a forte stress e di conseguenza anche i livelli di serotonina tendono a risentirne causando la comparsa di alcuni specifici disturbi tra cui la debolezza, la stanchezza, il mal di testa, l’irritabilità.

Ma anche una sensazione di tensione in specifiche parti del corpo.  La Griffonia si mostra particolarmente attiva anche nei confronti di problemi legati all’aspetto psicologico-nervoso. Tra questi vi troviamo l’impulso esagerato di mangiare, o fame nervosa, che solitamente avviene la notte e riguarda i dolci. Ma non solo, questo rimedio è anche utile per regolare la motilità intestinale e quindi contrastare anche episodi di stipsi. Per tale motivo è consigliato per tutti coloro che seguono una dieta dimagrante con l’obiettivo di riuscire a perdere peso.

Potrebbe interessarti anche: Carenza vitamina D, cosa succede al nostro corpo?: sintomi

Griffonia
Griffonia

Benefici

Volendo quindi fornire un piccolo elenco di quelle che sono le proprietà i benefici che la Griffonia è in grado di apportare al nostro organismo è possibile affermare che può rivelarsi utile in caso di:

  • ansia;
  • insonnia;
  • depressione stagionale e depressione lieve o moderata;
  • mal di testa causato da stress;
  • stanchezza e spossatezza;
  • fame nervosa;
  • stitichezza;
  • tensioni muscolari.

Controindicazioni

Se la domanda che in questo momento vi state ponendo è se alla Griffonia, oltre che proprietà benefiche, sono legate anche delle controindicazioni ecco che è possibile dire che queste esistono e possono sopraggiungere quanto si esagera con il dosaggio. In particolar modo tali controindicazioni possono riguardare il tratto gastrointestinale e causare flatuolenza, nausea, dolori addominali ma anche bruciori di stomaco. Infine, data la presenza della caffeina è sconsigliata in caso di ipersensibilità a tale sostanza ma anche in particolari condizioni come la gravidanza e l’allattamento.

Altro... Benessere, Salute
Carenza Vitamina D
Carenza vitamina D, cosa succede al nostro corpo?: sintomi

Nota in particolare per la capacità di mantenere in salute le ossa e benefica per cuore e cervello, la vitamina...

Chiudi