Benessere Salute

Glicemia alta: valori di riferimento, alimenti da evitare e sintomi

Glicemia Alta
Glicemia Alta

Uno dei parametri del sangue da tenere sotto controllo è la glicemia. Nonostante in molti ne abbiano sentito parlare ecco che non sono tutti a sapere a cosa si fa esattamente riferimento e soprattutto come fare per abbassarla quando i valori sono piuttosto alti. Inoltre sono in pochi a sapere quali sono le cause e quali sono gli alimenti considerati causa di glicemia alta.

Glicemia: cos’è e valori di riferimento

Quando si parla di glicemia si fa riferimento alla concentrazione di glucosio, e quindi di zuccheri, presente all’interno del sangue. Si tratta di una sostanza considerata fondamentale per il nostro organismo in quanto in grado di nutrire le cellule. Per evitare però una situazione di iperglicemia considerata piuttosto pericolosa per la nostra salute è importante che il valore non superi un determinato limite. Quali sono i valori di riferimento da tenere in considerazione? A tale domanda è possibile rispondere affermando che in un soggetto sano i valori di riferimento della glicemia variano dai 60 ai 130 mg/dL. E’ opportuno precisare che la glicemia solitamente si alza dopo i pasti mentre invece tende a diminuire con il digiuno. Quindi dopo i pasti i livelli di glicemia possono raggiungere i 130-150 mg/dl. A digiuno invece tali valori variano da 74 a 106 o 100.

Cause della glicemia alta

Vi sono circostanze in cui può verificarsi un aumento della glicemia. Le cause possono essere diverse e ad esempio potrebbero essere legate ad una sregolata alimentazione, alla sedentarietà oppure ancora potrebbe essere una famigliarità al problema. Non sempre però sono queste le cause, vi sono infatti circostanze in cui dietro ad una condizione del genere vi è la presenza di malattie croniche come ad esempio il diabete. O ancora condizioni fisiologiche come ad esempio la gravidanza. Altri fattori di rischio sono poi il sovrappeso, un’età superiore ai 45 anni, l’ipertensione. Oppure ad incidere in maniera negativa sui valori della glicemia può essere anche un periodo di forte stress. Quali sono i sintomi di una condizione di glicemia alta?

  • aumento della sete: sentire la necessità di bere nel corso della giornata provando allo stesso tempo la sensazione che questa sete non passi mai;
  • aumento della fame che in questi casi può diventare insaziabile;
  • maggiore stimolo ad urinare;
  • prurito e pelle secca: alcuni problemi dermatologici potrebbero comparire in caso di alti livello di zuccheri nel sangue. Nello specifico tra tali problemi vi troviamo la pelle secca e una sensazione di prurito diffuso.

Potrebbe interessarti anche: Vitamina A ricca di proprietà benefiche: sintomi di carenza

Glicemia Alta
Glicemia Alta

Vi sono alcuni alimenti ad alto IG ovvero indice glicemico, considerati causa dell’aumento della glicemia. Questi sono:

  • strutto;
  • panna;
  • burro;
  • succhi di frutta;
  • bevande gassate;
  • patate;
  • segale;
  • avena;
  • riso;
  • miele;
  • frutta ricca di zuccheri;
  • zuccheri;
  • pane e pasta raffinati e tutti i derivati.

Glicemia alta: alimenti consigliati

Così come esistono degli alimenti ad alto IG che andrebbero dunque evitati in caso di glicemia alta ecco che allo stesso tempo è possibile dire che esistono invece degli alimenti consigliati in questi casi. Nello specifico tali alimenti sono:

  • mandorle;
  • cacao amaro;
  • semi;
  • rosmarino e origano;
  • yogurt;
  • latte;
  • carne bianca e carne magra;
  • legumi;
  • cereali integrali;
  • orzo;
  • alimenti particolarmente ricchi di omega 3;
  • olio extra vergine d’oliva;
  • frutta non troppo zuccherata;
  • verdure;
  • alimenti ricchi di fibre.
Altro... Benessere, Salute
Vitamina A
Vitamina A ricca di proprietà benefiche: sintomi di carenza

Tutti conoscono la vitamina A. Questa, insieme alla vitamina D e alla vitamina E, fa parte del gruppo delle vitamine...

Chiudi