Home » Genziana: origine e descrizione, proprietà benefiche e controindicazioni
Abitare

Genziana: origine e descrizione, proprietà benefiche e controindicazioni3 minuti di lettura

Genziana
Genziana

La Genziana altro non è che una pianta che appartiene alla famiglia chiamata gentianaceae la quale comprende circa 400 specie. Questa pianta generalmente si trova nelle regioni temperate dell’Europa ma anche dell’Asia e in generale anche del continente americano. Ciò nonostante alcune specie è possibile trovare anche in Australia e Nuova Zelanda e dell’Africa nord-occidentale. In Italia e soprattutto sul versante Alpino sono presenti diverse specie che generalmente però tendono a fiorire nel corso dei mesi estivi. Alcune specie sono anche rintracciabili sugli Appennini. La Genziana è una pianta biennale annuale e perenne e alcune sembrano essere sempre Verdi mentre altre no. I fiori hanno la forma di un imbuto e il colore è blu scuro e talvolta anche azzurro, bianco, avorio, giallo e rosso.

Tra tutte le specie presenti in natura sembra che quella più conosciuta ed anche quella più pregiata sia La Genziana Maggiore. E’ caratterizzata per lo più da un fusto che può anche superare il metro di altezza ed ha anche delle foglie Verdi ovali, una radice carnosa e dei Fiori dal colore giallo che fioriscono dopo circa 10 anni di vita della pianta. La Genziana infatti è una specie protetta e in alcun modo può essere raccolta e liberamente. E’ severamente sconsigliato venire meno a questa prescrizione perché si commette innanzitutto un reato dal punto di vista penale e qualora si è inesperti si può anche mettere a rischio la sopravvivenza della specie. Questo perché  la radice va prelevata soltanto estirpandola parzialmente in modo da poter consentire alla pianta di poter vivere ancora.

 Proprietà

La Genziana e pare contenga al proprio interno una sostanza piuttosto amara chiamata amarogentana, oltre che altri principi attivi tra i quali l’alcaloide, la gentisina e la gentiopicrina. All’interno sono anche presenti in mucillagini ma anche degli oli essenziali in infine degli enzimi. La Genziana pare abbia un’importante azione digestiva ma pare sia anche piuttosto utile nello stimolare le funzioni gastriche. Inoltre è utile contro i problemi di stomaco per curare e lenire i sintomi della febbre e disturbi causati da parassiti intestinali.

È possibile utilizzare La Genziana che contro l’anemia e l’affaticamento e quindi può essere utilizzata come difesa contro il tipo di infezione. Possiamo aggiungere che ha delle ottime proprietà depurative, favorisce la diuresi e anche l’eliminazione delle tossine. Inoltre, ha delle proprietà antipiretiche e quindi è molto utile in caso di febbre, combattere astenia e l’anemia ed ha delle ottime proprietà antibiotiche e antidepressive. Infine, va detto che la Genziana purifica la pelle grassa, aiuta a combattere i punti neri e ad attenuare le rughe e illumina l’epidermide.

Controindicazioni

genziana-fiori-rosa-gentians-1074550_960_720

Nonostante questa via abbia delle importanti proprietà benefiche va detto che dopo l’assunzione potrebbero comparire delle controindicazioni. Tra queste citiamo sicuramente l’iperacidità gastrica ma anche dei crampi addominali. Sconsigliato l’uso alle gestanti, visto che un’assunzione elevata potrebbe causarne il vomito e danneggiare anche la digestione. E’ anche controindicata per i soggetti che hanno un’ ulcera gastroduodenale o che soffrono di iperacidità gastrica, di esofagite, di gastrite acuta, di ernia iatale. La radice non va assolutamente ingerita perché è considerata velenosa.

 

Read previous post:
Cloruro di Magnesio
Cloruro di magnesio, cos’è? Benefici, proprietà e controindicazioni

Il cloruro di magnesio per chi non lo sapesse è un composto inorganico la cui formula è MgCl2. Tratta di...

Close