Animali News

Gatto Siberiano: origini e aspetto del gatto definito ‘anallergico’

Gatto Siberiano
Gatto Siberiano

Tra le diverse razze di gatto più o meno conosciute ecco che vi troviamo il gatto siberiano. Si tratta nello specifico di una particolare razza che conserva il suo aspetto felino e che si adatta a vivere in appartamento anche se preferisce sempre gli spazi aperti.

ORIGINI E STORIA

Le origini del gatto siberiano sono molto antiche. Nello specifico, secondo molti esperti, si tratta di uno dei primi gatti nati a pelo lungo. Questo avrebbe poi dato il via ad altre razze oggi particolarmente conosciute come ad esempio quella del gatto norvegese o il Maine Coon oppure ancora il turco van. Sulle origini di tale razza vi sono numerose leggende. Secondo alcune di queste le origini del gatto siberiano sarebbero da rintracciare tra quelli che vengono definiti i gatti selvatici della taiga.

Secondo invece quelli che sono i cenni storici il gatto siberiano sarebbe nato dall’incrocio tra gatti locali e altri gatti portati nel XVI secolo nella Russia Siberiana da alcuni coloni. Parlando invece da un punto di vista scientifico ecco che è possibile affermare che i primi documenti ufficiali su questi esemplari di gatto risalgono al 1700 e nello specifico legati all’Inghilterra. In Europa invece tali gatti arrivarono più recentemente ed esattamente nel 1989. Il 1998 è l’anno in cui invece il gatto siberiano è stato ufficialmente riconosciuto come razza in Italia.

ASPETTO

Una caratteristica molto importante del gatto siberiano è il pelo lungo dalle diverse tonalità. Si tratta di un gatto di taglia grande e particolarmente robusto. Il dorso dei gatti appartenenti a questa razza è lungo mentre la schiena invece arcuata. Il torace è particolarmente arrotondato mentre invece il ventre è compatto e rotondo. Anche le zampe sono rotonde ma soprattutto sono molto potenti.

Il muso è lungo, ma non troppo e i contorni sono leggermente tondeggianti mentre invece la testa può essere considerata proporzionata al resto del corpo. Gli occhi dei gatti appartenenti a questa razza sono molto espressivi e grandi. Il colore degli occhi del gatto siberiano può essere verde oppure ancora ambra dorata oppure possono assumere diverse tonalità ma sono sempre uguali tra loro.

Gatto Siberiano
Gatto Siberiano

Le orecchie sono invece ben distanziate e precisamente alla base larghe con le punte arrotondate e soprattutto sono di grandezza media. Infine, parlando ancora del mantello del gatto siberiano, è possibile affermare che questo è folto ed impermeabile e poi ancora può essere lungo o semi-lungo. Ma soprattutto è presente un sottopelo particolarmente forte e idrorepellente.

PARTICOLARITÀ

Coloro che amano gli animali temono spesso di poter essere allergici al loro pelo. A tal proposito è necessario precisare che il gatto siberiano viene talvolta indicato come un gatto anallergico. Infatti una particolarità importante di questa razza di gatto è l’incapacità totale o parziale di produrre una particolare proteina chiamata Fel D1.

Questa proteina è quella ritenuta responsabile delle allergie al pelo di gatto. Proprio per tale motivo il gatto siberiano è particolarmente indicato per coloro che desiderano avere in casa un gatto ma non possono in quanto frenati dall’allergia al loro pelo.

Altro... Animali, News
Boston Terrier
Boston Terrier: caratteristiche fisiche, carattere, prezzo e origini

Tra i cani di piccola taglia molto conosciuti ed apprezzati vi troviamo il Boston Terrier. Si tratta di una razza...

Chiudi