Mangiare

Funghi commestibili: tutte le varietà principali e dove trovarli

Funghi Commestibili
Funghi Commestibili

Saper riconoscere i funghi è davvero importante perché non tutti sono commestibili. I funghi sono molto apprezzati da tutti proprio per il loro gustoso sapore. C’è chi addirittura li chiama la carne dei poveri e questo soprattutto per via delle loro proprietà nutrienti. I funghi Infatti sono degli alimenti ricchi di sostanze e quindi considerati degli alimenti alleati della nostra salute. Cercare di individuare i funghi non commestibili significa saper individuare quelli velenosi. Al riguardo quando si va a caccia di funghi Sarebbe bene poi farli controllare e visionare agli esperti delle Assl.

Funghi commestibili

Questi altro non sono che dei vegetali che non riescono a vivere in modo autonomo e quindi hanno bisogno di un altro organismo o di una pianta con cui convivere in modo assolutamente parassitario. Ciò significa che i funghi in questo modo vivono succhiando del nutrimento da questa pianta o da qualsiasi altro organismo. Di funghi ne esistono circa 100.000 specie e sono di dimensioni differenti.

Alcuni sono talmente piccoli da potersi vedere al microscopio, mentre gli altri sono giganti e non soltanto di nome ma anche di fatto. Innanzitutto Come già abbiamo visto bisogna fare una distinzione tra i funghi commestibili e quelli non commestibili, ovvero velenosi. Questa differenziazione possibile parla soltanto quando si conoscono tutti i funghi e si imparano Dunque tutti i nomi e cognomi e anche l’aspetto soprattutto di quelli velenosi. I funghi commestibili come abbiamo visto sono ricchi di sostanze nutrienti e perlopiù di acqua, ma sono anche ricchi di cellulosa, grassi, carbonio e sostanze azotate.

Funghi commestibili, alcuni tipi

Funghi Commestibili
Funghi Commestibili

Tra i Funghi commestibili citiamo sicuramente:

  •  funghi porcini che sono quelli più conosciuti e quelli più popolare. Questo tipo di fungo appartiene al genere chiamato boletus. I funghi porcini si trovano tranquillamente nei boschi di querce ma anche quelle di castagno, in pianura Oppure nelle abetaie in alta montagna e possono anche arrivare a pesare 2 kg
  • funghi gallinacci o chiamati finferli e anche questi sono piuttosto conosciuti. Questi funghi vengono raccolti praticamente ovunque e mangiati cotti o in olio con aglio prezzemolo e peperoncino. Possono essere mangiati anche come contorno. Hanno un odore piuttosto aromatico e anche molto intenso ma soprattutto dopo che comunque viene cotto
  • funghi mazze di tamburo, questa varietà è anche chiamata macrolepiota procera ed ha la forma di un ombrellone. Purtroppo questo fungo sembra essere tossico soprattutto da crudo e tende a causare delle intossicazioni. Perlopiù si trovano i boschi di latifoglie o nelle conifere, ma anche nelle radure e nei prati e sui bordi della strada
    chiodini chiamarti anche Armillaria mellea. Sono dei funghi piuttosto buoni. Il loro sapore somiglia tanto a quello dell’aglio e in genere è piuttosto acidulo e talvolta dolce Con un retrogusto però amaro. È considerato un fungo tossico ma da crudo. E’ apprezzato bollito nell’acqua per una quindicina di minuti e preparato poi sott’olio o anche sott’aceto. Questi particolari funghi crescono per lo più nei mesi autunnali soprattutto sui tronchi degli alberi in Europa e nel Nord America
    funghi champignon chiamati anche agaricus bisporus. Funghi commestibili sono piuttosto apprezzati in tutto il globo, hanno un colore bianco talvolta leggermente sul rossiccio ed un odore che sa di muschio. Il loro sapore è piuttosto dolce e si trova nei giardini, nei prati, nei campi concimati oppure ai margini dei Boschi.
Altro... Mangiare
Ribes
Ribes: descrizione, proprietà, valori nutrizionali e benefici

I ribes per chi non lo sapesse sono dei frutti particolarmente ricchi di oligoelementi e di vitamine e sono considerati...

Chiudi