Home » Frullati di frutta: benefici, come prepararli e ricette
Mangiare

Frullati di frutta: benefici, come prepararli e ricette3 minuti di lettura

Frullati di frutta
Frullati di frutta

Buoni, salutari e semplici da preparare. I frullati di frutta sono sempre più apprezzati sia dai grandi che dai bambini. E sono anche in grado di apportare importanti benefici al nostro organismo. Ma, come prepararli?

Frullati alla frutta: benefici

Che sia a colazione oppure a merenda, un frullato di frutta fa sempre bene. E non solo perché rinfresca e disseta ma anche perché nutre e apporta numerosi ed importanti benefici al nostro organismo. Frullati e frappè di frutta rappresentano una notevole fonte di sostanze nutritive. Il frullato, nel caso specifico, si ottiene frullando la frutta insieme ad altri ingredienti base come ad esempio lo yogurt, il latte oppure l’acqua. E ancora, i frullati di frutta sono ricchi di sali minerali ovvero magnesio, mangansese, selenio ecc. Sono inoltre ricchi di vitamine, antiossidanti, fibre e naturalmente anche di acqua. Si tratta quindi di bevande gustose e ottime contro la stipsi in quanto in grado di rigenerare l’organismo e aiutare il sistema intestinale. Sono inoltre ottimi in quanto in grado di favorire l’ossigenazione e l’idratazione dei tessuti, tenere sotto controllo la linea e curare la pelle. E ancora, i frullati di frutta sono ideali per:

  • drenare e depurarsi;
  • eliminare le tossine;
  • rigenerare l’organismo;
  • tonificare;
  • combattere lo stress e la stanchezza.
Frullati di frutta
Frullati di frutta

 

Come preparare un frullato alla frutta

Preparare un frullato di frutta è davvero molto semplice. Il primo passo da fare è sicuramente quello di acquistare un buon frullatore, elettrodomestico immancabile in qualsiasi cucina, e versare al suo interno la frutta che più si preferisce insieme ad una parte liquida. In questo modo sarà possibile ottenere una merenda molto gustosa ma soprattutto sana. La scelta del frullatore va fatta con attenzione. Il consiglio è quello di evitare di scegliere un frullatore ad immersione e puntare invece su quelli con contenitore in vetro cilindrico. E quindi lungo e capiente. La parte liquida, da aggiungere alla frutta, potrà essere un succo di frutta, latte, tè o tisana o semplicemente acqua. Per rendere il frullato più gustoso sarà invece possibile aggiungere gelato oppure yogurt. Inoltre a seconda dei propri gusti sarà possibile aggiungere il ghiaccio oppure no. La scelta in questione dipenderà dalla consistenza che si desidera dare al frullato. Una valida alternativa al ghiaccio potrebbe essere quella di utilizzare la frutta congelata.

Frullati di frutta: ricette

La frutta fresca e di stagione può essere utilizzata per preparare delle macedonie ma anche degli ottimi frullati. Un’ottima idea potrebbe essere quella di preparare un frullato alla banana. Il primo passo da fare, per preparare un frullato alla banana, è quello di prendere il frutto in questione e tagliarlo a tocchetti. Alla banana occorrerà poi aggiungere un bicchiere di succo d’arancio spremuto, un pizzico di zenzero in polvere e la polpa di un avocado. Dopo aver versato tali ingredienti all’interno del frullatore sarà possibile azionarlo per pochi minuti fino a quando si sarà ottenuta la consistenza desiderata. Anche il frullato alle more e lamponi è molto gustoso. Alla frutta basterà unire acqua, quanto basta, e se lo si desidera un cucchiaino di zucchero di canna integrale per dolcificare il tutto.

Read previous post:
Acidi Urici
Acidi urici, di cosa stiamo parlando e a cosa servono

Cos'è l'acido urico? A cosa si fa riferimento con questa espressione? A tale domanda è possibile rispondere affermando che si...

Close