Alimentazione Cibi Biologici

Equiseto: cenni storici, proprietà e controindicazioni

Equiseto
Equiseto

L’Equiseto altro non è che una particolare pianta appartenente alla famiglia Equisataceae. Solitamente viene anche indicata con il termine coda cavallina. I benefici in grado di apportare questa pianta sono molti e questo grazie alle proprietà che la caratterizzano.

Sono diversi gli usi che è possibile farne di questa pianta, ad esempio può essere utilizzata in cucina per aromatizzare minestre oppure zuppe. Ma può essere utilizzato anche per la realizzazione di alcuni rimedi naturali.

DESCRIZIONE E CENNI STORICI

Quando si parla di Equiseto si fa riferimento ad una pianta la cui forma viene definita geofita rizomatosa. Le gemme di tale pianta si trovano in posizione sotterranea. Le dimensioni variano a seconda della specie. Ma è comunque possibile affermare che di solito i fusti di tali piante raggiungono un’altezza compresa tra i 20 centimetri e mezzo metro. La parola Equiseto deriva dal latino Equisetum che tradotta significa ‘crine o coda di cavallo’. Ed è proprio per tale motivo che molto spesso, come già affermato in precedenza, viene indicata con il termine coda cavallina. Può essere facilmente trovato in zone umide ma anche su terreni argillosi ed ancora sabbiosi.

Non è invece possibile trovare questa pianta in Australia ed anche in Nuova Zelanda. Ha inoltre importanti proprietà leviganti, rassodanti ed elasticizzanti. Proprio per tale motivo viene considerato particolarmente utile per il trattamento di un problema che accomuna molte persone ovvero le smagliature cutanee.

PROPRIETÀ E BENEFICI

Le proprietà legate all’Equiseto e i benefici in grado di apportare alla salute sono molte. Nello specifico è possibile affermare che questa speciale pianta è caratterizzata da importanti proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e per concludere antiossidanti e antimicrobiche. Proprio perché ricca di proprietà, nel corso degli anni l’Equiseto è stato utilizzato per la cura di diversi disturbi. Tra questi vi troviamo ad esempio tonsillite e acne, ma ancora gengiviti e infiammazioni della pelle, herpes labiale e per concludere anche problemi reumatici. Inoltre l’Equiseto è anche caratterizzato da importanti proprietà diuretiche e astringenti e poi ancora da proprietà rimineralizzanti. Infatti sono in tanti coloro che nel corso degli anni hanno fatto uso dell’Equiseto per fortificare i capelli e prevenire la loro caduta e poi ancora per contrastare il problema dovuto alla fragilità delle unghie.

Equiseto
Equiseto

E’ quindi possibile affermare che l’Equiseto è particolarmente indicato o meglio considerato di una certa utilità per contrastare alcuni problemi. Tra questi ad esempio, come affermato in precedenza, la caduta dei capelli, oppure ancora per problemi alla vescica. E’ possibile anche utilizzarlo in caso di mal di gola e per la cura di calcoli ai reni e alla vescica e poi ancora in caso di eccessiva sudorazione dei piedi.

CONTROINDICAZIONI

Anche se l’Equiseto è ricco di proprietà ed è in grado di apportare numerosi benefici alla salute, ad esso sono legate anche alcune controindicazioni. Nello specifico è sconsigliato in gravidanza ed in caso di assunzione di specifici farmaci, tra questi quelli legati all’ipertensione. Inoltre sempre l’Equiseto non è indicato in caso di insufficienza renale. Infine è opportuno sottolineare che è comunque consigliato consultare il medico prima dell’assunzione.

Il presente sito utilizza cookies di terze parti per offrirti una migliore esperienza digitale. Maggiori informazioni | Chiudi
Altro... Alimentazione, Cibi Biologici
Crema di Nocciole
Crema di nocciole senza lattosio: ingredienti e procedimento

Quando Purtroppo si è intolleranti al latte o al semplicemente al lattosio mangiare certe cose potrebbe diventare un problema. È...

Chiudi