Home » Dieta Dash: come funziona, cosa mangiare e controindicazioni
Mangiare

Dieta Dash: come funziona, cosa mangiare e controindicazioni2 minuti di lettura

Dieta Dash
Dieta Dash

Tra le diete presenti nelle classifiche americane indicata come una tra le migliori ecco che vi troviamo la dieta Dash. Una dieta particolare utile non solamente per perdere peso ma anche per prevenire, e allo stesso tempo curare, l’ipertensione. Ma, come funziona? Cosa è possibile mangiare e quali sono le controindicazioni?

Dieta Dash

La dieta Dash, ovvero Dietary Approaches to Stop Hypertension, è stata sviluppata dall’Università di Harvard e nel corso del tempo ha poi ottenuto un vasto successo anche negli Stati Uniti e nel resto del mondo. Si tratta di un modello alimentare ideato con uno specifico obiettivo. Ovvero quello di migliorare la salute di tutte le persone che scelgono di seguirlo. E nello specifico, come affermato poc’anzi, si tratta di un regime alimentare in grado di prevenire e curare l’ipertensione. E quindi utile a combattere la pressione alta. Gli elementi nutritivi considerati fondamentali per far mantenere la pressione nei giusti livelli sono le proteine, le fibre, il calcio e il potassio. Ma è anche importante mantenere il contenuto di sodio piuttosto basso. E per farlo occorre limitare il consumo di sale in cucina.

Come funziona

La dieta Dash è in realtà molto simile alla dieta mediterranea e ciò significa che in maniera particolare vengono consumati frutta e verdura di stagione, proteine, grassi buoni e cereali integrali. Al contrario, invece, è previsto un consumo limitato di sale, grassi saturi e sostanze che possono danneggiare il cuore e la circolazione. E’ importante precisare che tale modello di dieta può essere personalizzato a seconda di quelle che sono le esigenze di chi sceglie di seguirla. E può anche essere seguita da coloro che hanno l’intenzione di perdere peso. Le calorie da assumere sono di 1800-2000 al giorno. Per chi desidera perdere peso le calorie da assumere potranno invece essere comprese tra 1400 e 1600. Infine è sempre importante associare alla dieta l’attività fisica.

Potrebbe interessarti anche: Dieta iperproteica: di cosa si parla, quali sono i vantaggi e gli svantaggi

Dieta Dash
Dieta Dash

Cosa mangiare e cosa evitare

Nella dieta Dash non vi sono alimenti esclusi ma ve ne sono alcuni consigliati e altri meno. Nello specifico tra gli alimenti consentiti vi troviamo:

  • frutta e verdura di stagione;
  • carne bianca;
  • cereali integrali;
  • legumi;
  • latticini magri;
  • semi oleosi;
  • pesce azzurro;
  • olio extravergine d’oliva; frutta secca.

Quali sono gli alimenti da limitare? Tra questi vi troviamo:

  • carne rossa;
  • cibi grassi;
  • dolci.

Attenzione, inoltre, all’utilizzo del sale. Per rendere i cibi più gustosi è consigliato utilizzate spezie oppure erbe aromatiche

Controindicazioni

In molti si staranno sicuramente domandando se alla dieta Dash sono legate delle controindicazioni oppure no. A tal proposito è possibile dire che non sono previste particolari controindicazioni ma attenzione al fai da te. Questo è infatti assolutamente sconsigliato. Nel caso in cui si desidera perdere peso il consiglio è sempre quello di rivolgersi ad un esperto che si occuperà di stilare un piano alimentare personalizzato tenendo in considerazione diversi fattori. Nello specifico l’età, le attività svolte ecc.

Read previous post:
Pinoli
Pinoli, piccoli ma preziosi: principali nutrienti, proprietà e benefici

I pinoli, molto apprezzati ed utilizzati in cucina, sono i semi degli alberi appartenenti alla specie Pinus. Sono piccoli ma...

Close