Home » Dalia, consigli per la coltivazione in vaso e in giardino
Abitare

Dalia, consigli per la coltivazione in vaso e in giardino3 minuti di lettura

Dalia
Dalia

Viene spesso utilizzato per abbellire i balconi ma anche per addobbare le aiuole. Stiamo nello specifico parlando di un fiore molto bello ed apprezzato ovvero la dalia. Questo è facile trovarlo in primavera e soprattutto in Italia è particolarmente diffuso. Ma come fare per coltivarlo? Può essere coltivato sia in vaso che in giardino? Qui di seguito troverete importanti informazioni e consigli.

Dalia, descrizione

Per prima cosa è opportuno sottolineare che quando si parla della Dalia o ‘Dahlia‘ si fa riferimento ad un genere di piante che fanno parte della famiglia delle Asteraceae. Per quanto riguarda le sue origini ecco che è possibile affermare che queste sono legate al Messico. Ed è proprio lì che il tubero di tale pianta viene considerato commestibile. Se la domanda che in questo momento vi state ponendo è “Come si presenta la Dalia?” ecco che per prima cosa è opportuno sottolineare che ci si riferisce a piante perenni il cui portamento è invece definito ‘cespuglioso’. In natura sono presenti diverse varietà le quali tendono a differenziarsi per l’altezza del fusto e la disposizione dei petali. Ma anche per i suoi colori e le inflorescenze.

In generale è possibile affermare che qualsiasi sia la tipologia di Dalia presenta delle radici a tubero allungato. Il fusto è quindi eretto e legnoso e la sua altezza può variare dai 20 centimetri fino ai 2 metri. Parlando invece del fiore della Dalia ecco che questo si presenta piuttosto complesso e in alcune specie vi sono fiori composti da più file di petali i quali si presentano allungati e talvolta anche sovrapposti. Per quanto riguarda i colori ecco che anche in questo caso è possibile dire che ne esistono diverse varietà. La Dalia può infatti essere di colore bianco oppure bordeaux. Ma ve ne sono alcune specie multicolore.

Dalia, coltivazione

Coltivare la Dalia, sia che si scelga la coltivazione in vaso sia quella in giardino, non è difficile. Basterà seguire qualche piccolo consiglio. Parlando nello specifico della coltivazione della Dalia in giardino ecco che per prima cosa è opportuno sottolineare quella che è la posizione perfetta. La Dalia dovrà essere coltivata in una zona del giardino che sia soleggiata. Il terreno invece dovrà essere soffice e fresco. E ancora dovrà anche essere ricco di nutrienti. L’interramento dei bulbi della Dalia dovrà avvenire nei mesi compresi tra marzo e maggio e soprattutto è importante sapere che tale interramento dovrà avvenire ad una profondità di circa 10 massimo 15 centimetri. Tra un bulbo e l’altro dovrà essere lasciato dello spazio che varierà a seconda della specie. In genere è possibile dire che quelle che rientrano nella specie alta avranno bisogno di una distanza di 80-120 cm, per le medie saranno sufficienti 50-80 cm. Mentre invece per le nane tale distanza dovrà essere pari a 30-40 cm.

Dalia
Dalia

Infine le annaffiature dovranno essere frequenti. Per quanto riguarda la coltivazione in vaso il consiglio è quello di acquistare un terriccio speciale al quale andrà poi aggiunto uno strato di sabbia proprio sul fondo del vaso. In questo modo sarà possibile drenare l’acqua e allo stesso tempo quindi evitare che possano crearsi dei ristagni idrici. In autunno tali vasi andranno spostati in una zona più riparata e le innaffiature dovranno avere luogo soltanto quando la terra si presenta asciutta.

Read previous post:
Calla
Calla, significato: cosa simboleggia e come coltivarla

E' Zantedeschia il nome originario appartenente al genere di piante che fanno parte della famiglia Aeaceae e che in Italia...

Close