Home » Cereali: descrizione e proprietà dei più diffusi al mondo
Mangiare

Cereali: descrizione e proprietà dei più diffusi al mondo

Cereali
Cereali

Con il termine cereali si indica tutta una serie di prodotti agricoli di interesse puramente alimentare. Non si tratta di un termine botanico come in Tanti pensano, ma soltanto storico e letterario. Questo termine Infatti indica le piante erbacee i cui frutti macinati danno origine alla farina. Questa può essere utilizzata per produrre vari alimenti, tra i quali il pane. I Cereali sono sicuramente i più coltivati in tutto il globo e sono circa 8700 le specie alcune più diffuse delle altre. La propria diffusione dipende Infatti da alcuni fattori come ad esempio la capacità di adattamento alle condizioni ambientali ma anche la facilità di conservazione. Comunque vengono coltivati in tutto il mondo e nel nostro paese coprono circa il 45% della superficie di terreno seminabile. Le specie più diffuse di cereali sono sicuramente il frumento, l’orzo, il riso, L ‘avena, il mais, il segale e il sorgo.

Descrizione

Con il termine come già detto si indicano tutte quelle piante erbacee che producono dei frutti che a sua volta macinati producono la farina. I cereali vengono raccolti in quantità davvero molto importanti e soprattutto in paesi in via di sviluppo dove Purtroppo al giorno d’oggi rappresenta l’alimento principale. Nonostante ce ne siano davvero una quantità e una varietà importante, i cereali Hanno praticamente una struttura molto simile. Questa è suddivisa in tre parti ovvero l’endosperma piuttosto proteico e amidaceo. Poi abbiamo il germe che è ricco di micronutrienti come vitamine antiossidanti e grassi insaturi. La terza parte infine è la Crusca eterna che è particolarmente ricca di antiossidanti e fibre.

Cereali più nutrienti

Cereali
Cereali

Da quanto emerso sembra che ogni cereale sia nutriente è ricco di proprietà benefiche. A partire dagli anni 70 pare sia aumentata la produzione dei cereali soprattutto quello del frumento. Va anche detto che al giorno d’oggi la quantità di ferro, zinco, magnesio e rame, fosforo e zolfo, sono contenuti nel grano si è praticamente dimezzata rispetto ad una volta. Ad ogni modo i cereali Sono comunque molto importanti per una alimentazione corretta.

Farina di mais

Da un punto di vista nutrizionale non sembra essere particolarmente ricca come altri tipi di cereali. Tuttavia è una farina che è utilizzata maggiormente nella cucina mediterranea. Apporta una quantità non indifferente di magnesio e tiamina selenio.

Riso integrale

Non contiene sale bensì una abbondante quantità di fibre e sali minerali. Generalmente si preferisce sostituire riso bianco a quello integrale. 200 grammi circa di riso contiene 218 calorie di cui 4 grammi di fibre, 2 di grassi, 46 di carboidrati e 5 di proteine.

Orzo perlato

Questo cereale non è molto utilizzato per le zuppe, ma sarebbe più indicato per mangiarlo a colazione. È molto ricco di vitamine e riduce l’aumento degli zuccheri nel sangue.

Avena

Questo cereale può essere consumato sotto forma di fiocchi o al naturale. Sembra sia particolarmente ricco di fibre e anche ricco di benefici. Combatte Infatti:

  • il diabete di tipo 2
  • l’ipertensione
  • riduce il rischio di malattie cardiache
  • fornisce un supporto per il buon mantenimento dell’apparato muscolo-scheletrico.
Leggi articolo precedente:
Dogue de Bordeaux
Dogue de Bordeaux: origini, storia, aspetto e carattere

Dogue de Bordeaux, è questo il nome appartenente ad una particolare razza di cane molossoide che, come il cane Mastiff,...

Chiudi