Home » Cavolo rosso: benefici, coltivazione e come mantenere vivo il colore
Mangiare

Cavolo rosso: benefici, coltivazione e come mantenere vivo il colore3 minuti di lettura

Cavolo Rosso
Cavolo Rosso

Appartenente alla famiglia delle Crucifere, il cavolo rosso chiamato anche cavolo cappuccio rosso, è ricco di proprietà ed è possibile consumarlo in tanti modi diversi. Si tratta quindi di un ortaggio assolutamente indispensabile sulle nostre tavole in quanto ricco di vitamine e di sali minerali. E’ inoltre considerato molto utile per salvaguardare la salute e nello specifico il cuore.

Benefici del cavolo rosso

Non tutti conoscono le proprietà benefiche del cavolo rosso. Questo è molto ricco di vitamine, e nello specifico di vitamina C, ed è utile in quanto in grado di stimolare il sistema immunitario e favorire la produzione dei globuli bianchi. Poi ancora tra le vitamine di cui è ricco ecco che vi troviamo anche la vitamina A. Questa è davvero molto preziosa per la salute degli occhi e quindi, di conseguenza, per la vista. La vitamina K invece è considerata molto importante in quanto in grado di proteggere l’uomo dal rischio di sviluppare una particolare malattia ovvero l’osteoporosi. Chi ha avuto modo di assaggiare almeno una volta nella vita il cavolo rosso, e i cavoli in generale, avrà subito notato il loro gusto amaro. Questo è dovuto alla presenza di alcuni composti particolari che hanno la capacità di ridurre l’infiammazione e di conseguenza, quindi, combattere i batteri.

Il cavolo cappuccio rosso è inoltre molto ricco di sali minerali. Tra questi il potassio, il calcio, il ferro considerati di estrema importanza per il funzionamento corretto del nostro organismo. E poi ancora è anche molto ricco di fibre vegetali importanti in quanto in grado di agire favorendo la digestione. In molti in questo momento si staranno sicuramente domandando a cosa è dovuto il pigmento rosso del cavolo cappuccio. La risposta è semplice ed è legata alla presenza di un flavonoide chiamato cianidina in grado di svolgere anche funzione antiossidante. La sua notevole importanza è dovuta anche alla capacità di riuscire a proteggere l’organismo dell’uomo dalla possibilità di sviluppare tumori.

Potrebbe interessarti anche: Dieta iperproteica: di cosa si parla, quali sono i vantaggi e gli svantaggi

Cavolo Rosso
Cavolo Rosso

 

Come mantenere vivo il colore

Il cavolo rosso può essere consumato sia crudo sia cotto. Quando si cuoce occorre però prestare attenzione a mantenere vivo il suo colore in quanto questo rappresenta la sua tipicità e quindi un elemento da non sottovalutare. Se cotto troppo a lungo, infatti, il rosso tende a trasformarsi in marrone spento oppure blu. Il segreto per mantenere vivo il colore del cavolo rosso è quello di utilizzare, nel corso della cottura, un ingrediente acido come ad esempio il limone oppure l’aceto.

Coltivazione

Coltivare questo prezioso ortaggio non è difficile. Il consiglio è quello di scegliere un luogo che sia soleggiato ed evitare i terreni che tendono ad asciugarsi in modo rapido o che, al contrario, tendono a trattenere troppa acqua. E’inoltre importante chiarire che la semina di solito avviene nei mesi compresi tra febbraio e aprile mentre invece il trapianto degli ortaggi avviene tra aprile e luglio. Il consiglio è quello di procedere al trapianto quando l’ortaggio ha raggiunto le 6 settimane e ha sviluppato almeno 6 foglie. Qual è invece il periodo del raccolto? Questo va dal mese di agosto a quello di settembre.

 

Read previous post:
Dieta iperproteica
Dieta iperproteica: di cosa si parla, quali sono i vantaggi e gli svantaggi

Hanno ottenuto un vasto successo, nel corso degli ultimi anni, le diete iperproteiche grazie alle quali un vasto numero di...

Close