Mangiare

Borragine: proprietà, benefici, controindicazioni, usi in cucina

Borragine
Borragine

La Borragine è una pianta i cui semi, pare siano particolarmente ricchi di acidi grassi polinsaturi. Questa pianta è chiamata anche borago officinalis, è tipica della famiglia boraginaceae e pare venga utilizzata anche al giorno d’oggi per le note proprietà antinfiammatorie ma anche per le proprietà protettive del sistema cardiovascolare. E’ generalmente una pianta Selvaggia, la quale si coltiva in modo piuttosto facile nell’orto ma si può trovare anche nei campi incolti. La pianta viene coltivata per lo più per usi alimentari, in effetti sono davvero tante le ricette che si possono preparare a base di questa Erba. Ad esempio con le foglie giovani si possono preparare minestroni, zuppe, pizze ripiene, torte rustiche e persino i gnocchi.

Sembra che in Liguria ci sia un piatto tradizionale a base di borragine, chiamato pansoti. Si tratta di qualcosa di molto simile ai tortellini. In altre zone, soprattutto in campagna la borragine viene utilizzata insieme alla ricotta e mozzarella per preparare il ripieno che andrà inserita all’interno dei ravioli. Può inoltre essere utilizzata anche per preparare delle ottime lasagne rigorosamente vegetariane aggiungendo vari formaggi e soprattutto besciamella. Della borragine pare siano commestibili anche i fiori, che possono essere fatti in pastella e poi fritti. Ovviamente in tutti questi casi la borragine va sempre precedentemente cotta al vapore.

Il motivo? Sembra proprio che questo tipo di pianta al Crudo possa avere una possibile epatotossicità per via di alcuni composti pirrolizidinici. Questi composti, una volta cotta la pianta perdono la loro attività. Inoltre, la borragine va bollita Perché le foglie di questa pianta generalmente sono ricoperte da molto pelo che risultano ruvide al palato.

Proprietà

Come abbiamo già anticipato, la borragine ha davvero numerose proprietà. Partiamo col dire che è piuttosto ricca di mucillagini e per questo motivo è considerato un ottimo rimedio naturale per coloro che soffrono di stitichezza. E’anche utilizzata per lenire l’infiammazione di mucose, come ad esempio quelle del sistema respiratorio nel caso di tosse o raffreddore. In questi casi si può preparare un’ottima tisana a base di borragine che allevierà i sintomi del mal di gola e del raffreddore e nel contempo  farà ritrovare una giusta regolarità intestinale.

E’ anche un ottimo rimedio contro i disturbi premestruali. Anche in questo caso va Assunta mediante tisana e pare aiuti davvero a venire quella sensazione di malessere e crampi, gonfiore e fastidi che accusano le donne proprio durante il ciclo mestruale. Questo perché la pianta contiene i fitoestrogeni, ovvero delle sostanze che vanno ad agire sul sistema ormonale riequilibrandolo. Ma non finisce qui perchè questa pianta pare agisca in modo benefico anche sulla pelle, non solo in caso di determinate patologie, ma anche per contrastare la pelle grassa o secca. In antichità Questa pianta era anche utilizzata per le via delle doti rilassanti sul sistema nervoso e pare fosse una pianta utile per scacciare la tristezza.

Olio di borragine

Borragine
Borragine

Molto ricercato sembra essere anche l’olio di borragine, ricco di acidi grassi che risultano davvero importanti per il cuore e per le arterie. L‘olio di borragine pare sia in grado di ridurre l’accumulo di colesterolo nel sangue, abbassare l’infiammazione e favorire la vasodilatazione.

Controindicazioni

La borragine non ha in realtà degli effetti indesiderati, tuttavia l’olio di borragine non è consigliabile per i soggetti che assumono degli anticoagulanti.

Altro... Mangiare
Glassa al cioccolato
Glassa al cioccolato: come preparare la crema per rivestire le vostre torte

Le torte o semplicemente i dolcetti con la glassa al cioccolato sopra, sono sicuramente non solo buone da mangiare, ma...

Chiudi