Benessere Salute

Bardana, descrizione della pianta e le proprietà terapeutiche

Bardana
Bardana

Tra le piante erbacee più diffuse vi troviamo la bardana. Una pianta che solitamente cresce anche nei parchi cittadini e nei prati ma della quale però non tutti ne conoscono le proprietà terapeutiche. A tal proposito è possibile dire che queste sono a loro volta molto importanti per il vasto mondo dei rimedi naturali.

Bardana, descrizione della pianta

La Bardana, o Arctium lappa, è una pianta erbacea biennale che fa parte della famiglia delle Asteraceae. Le origini di tale pianta sembrerebbero essere molto antiche. In antichità la bardana, secondo quelli che sono i cenni storici, veniva coltivata come ortaggio e come pianta medicinale. In generale, parlando della morfologia della bardana, è possibile dire che la sua forma biologica è definita emicriptofita bienne. La bardana è quindi una pianta il cui ciclo di sviluppo è, come anticipato poc’anzi, biennale. La riproduzione di questa speciale pianta avviene invece attraverso le gemme che si trovano a livello del terreno.

Parlando della radice è invece possibile dire che questa si presenta fittonante e grossa mentre invece il fusto è eretto. Sempre il fusto si presenta anche molto ramificato e in alcune circostanze anche arrossato. Parlando delle foglie è possibile dire che il picciolo, grande dai 15 ai 36 cm, si presenta solido mentre il bordo di tali foglie è ondulato e dentato.I fiori della bardana sono di tipo tuboloso e ancora sono ermafroditi, attinoformi, pentameri ed infine tetra-ciclici.

Potrebbe interessarti anche: Eucalipto, proprietà e controindicazioni

Bardana
Bardana

Bardana, proprietà

Per prima cosa è molto importante precisare la pianta in questione è molto ricca di principi attivi. Tra questi vi troviamo ad esempio l’inulina, l’acido clorogenico, l’acido artico, i fitosteroli. E ancora l’arctiopicrina, polifenoli, sali minerali e per concludere vitamine. Per chi non lo sapesse all’actiopicrina è legato un importantissimo potere antibiotico. Mentre invece l’acido citrico si rivela particolarmente importante per il suo potere cicatrizzante. E ancora anche alle mucillagini sono legate importanti proprietà. Queste di preciso svolgono un importante compito ovvero quello di proteggere e allo stesso tempo lenire.

Proprio per tale motivo tale pianta viene spesso utilizzata per combattere uno specifico disturbo legato alla pelle del viso. Ovvero l’acne. E’ importante precisare che per usufruire di tali benefici e quindi se lo scopo è quello di utilizzare tale pianta con scopi terapeutici ecco che vengono di preciso utilizzate le radici. Mentre raramente vengono utilizzate le foglie e i frutti.In generale è possibile dire che tra le diverse azioni legate alla bardana vi troviamo quella diuretica e sudorifera. Poi ancora azione antinfiammatoria ed infine azione depurativa del sangue.

Bardana, controindicazioni

Se da una parte è possibile affermare che la bardana è ricca di proprietà terapeutiche ecco che allo stesso tempo è opportuno precisare che ad essa sono legate anche delle controindicazioni. Nello specifico è necessario precisare che a prestare particolare attenzione nell’assunzione di bardana dovranno essere le donne in gravidanza. Questo perché una dose eccessiva potrebbe stimolare, nello donne in gravidanza, l’attività delle pareti uterine.

Tags
Altro... Benessere, Salute
Rodiola
Rodiola, descrizione della pianta e le sue proprietà

Rodiola, è questo il nome con il quale si fa riferimento ad una pianta appartenente alla famiglia delle Crassulaceae. Una...

Chiudi