Home » Azotemia alta: quali sono i giusti valori, cause e rimedi
Vivere

Azotemia alta: quali sono i giusti valori, cause e rimedi

Azotemia Alta
Azotemia Alta

In tanti si trovano a dover fare i conti con l’azotemia alta. Questo è il termine utilizzato per far riferimento ad un valore che indica la concentrazione di azoto non proteico che si trova nel sangue. Tale indicatore è considerato parecchio importante in quanto serve a valutare quello che è lo stato di salute dei reni. Ma esattamente quali sono le cause dell’azotemia alta e sopratutto quali sono i sintomi a cui prestare attenzione?

Azotemia: i giusti valori

Come affermato in precedenza quello dell’azotemia è considerato un valore davvero molto importante in quanto indica la concentrazione di azoto non proteico che si trova nel sangue. Ma quali sono i valori corretti? In realtà per essere ritenuti tali ecco che i valori in questione dovranno essere compresi tra i 22 e i 46 milligrammi per decilitro. E’ opportuno chiarire che tale concentrazione non è sempre la stessa in ogni individuo ma al contrario potrà variare in base a diversi fattori come ad esempio il sesso e l’età del soggetto. Questi andranno quindi sempre considerati nel momento in cui viene effettuata l’analisi. L’azotemia è considerata alta quando i valori sfiorano quello che è il limite massimo di 46 milligrammi. E’ inoltre importante precisare che una condizione di azotemia alta se trascurata, e quindi se non si interviene subito per risolvere il problema, può portare ad una serie di conseguenze di salute piuttosto serie. Per tale motivo occorre sempre sottoporsi ai dovuti controlli.

Cause e sintomi

Cosa causa una condizione di azotemia alta? In realtà queste possono essere varie e diverse tra loro. Ad esempio tra le cause più frequenti vi troviamo un digiuno prolungato, la dieta proteica oppure una condizione di disidratazione. Poi sono considerate cause di azotemia alta anche uno scompenso cardiaco o insufficienza cardiaca e diabete.

Potrebbe interessarti anche: Creatinina bassa: le cause e i sintomi a cui prestare attenzione

Azotemia Alta
Azotemia Alta

Quello che in tani non sanno è che anche una forte sudorazione può essere considerata la causa di tale problema soprattutto se dopo aver sudato non si riesce in alcun modo a reintegrare i sali minerali persi. Oltre a tali cause ecco che l’azotemia alta può anche essere causata da patologie più serie come tumori, patologie a carico dei reni o cirrosi epatica. Infine i valori alti possono essere provocati dall’assunzione di specifici farmaci cortisonici o diuretici e da condizioni fisiologiche come l’anzianità. Capire di avere l’azotemia alta è possibile prestando attenzione ai sintomi. Tra questi:

  • stanchezza;
  • pallore;
  • vomito;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • perdita di peso;
  • tachicardia;
  • tremore;
  • problemi nella produzione di urina.

Rimedi

L’azotemia alta può essere causata quindi da una scorretta alimentazione e da scarsa attività fisica. Un ottimo modo per rimediare a tale problema, e cercare quindi di risolverlo, è quello di rivedere le proprie abitudini alimentari. Ed ovviamente anche il proprio stile di vita. E’ dunque consigliato bere almeno 2 litri di acqua al giorno per aiutare i reni a funzionare meglio. Potrebbero anche andare bene infusi, tisane oppure succhi di frutta. Poi ancora sarà opportuno seguire una dieta ipoproteica e quindi limitare al minimo carne, pesce, uova e formaggi. Sono da preferire proteine di origine vegetale, frutta, verdura e cereali integrali.

Leggi articolo precedente:
Sunny Beach
Sunny Beach: meta adatta a chi vuole divertirsi e spendere poco

L'estate è finalmente arrivata ed è quindi giunto il momento di organizzare le proprie vacanze. Se non avete alcuna idea...

Chiudi