Home » American Bully: storia e origine, caratteristiche e carattere
News

American Bully: storia e origine, caratteristiche e carattere

American Bully
American Bully

L‘American Bully è un cane da compagnia ma di recente formazione. Inizialmente era riconosciuta dall’ American Bully kennel Club poi riconosciuta dallo United kennel Club il 15 luglio 2013. Questa razza comprende cani di razza piccola quanto grande ed è stata suddivisa in quattro categorie ovvero Pocket, Classic, standard e XL. Questo cane ha un nome particolarmente buffo, ma anche l’aspetto è molto particolare. Le caratteristiche salienti di questa razza canina sono i muscoli ed il carattere particolarmente mansueto. Non viene inserito nella categoria dei cani da lavoro per via della sua formazione conformazione fisica e per la grande massa muscolare di cui sono dotati. Ciò non significa che però questo possa essere un cane da guardia ideale o anche da compagnia. E’ anche particolarmente adatto a vivere insieme ai bambini con i quali pare si dimostri particolarmente disponibile ed affettuoso.

Storia

L’origine è americana e pare che sia nato negli Stati Uniti tra il 1980 e il 1990. In parte lo abbiamo anticipato ovvero il fatto che questa razza canina sia nata dall’incrocio tra l’American staffordshire terrier e American Pitbull Terrier. Originariamente questo cane Pare sia stato creato come animale da compagnia. La razza venne riconosciuta per la prima volta dall’ American Bully kennel Club nel 2004 è riconosciuta poi dal United kennel Club il 15 luglio del 2013.

Carattere

Non è sicuramente un cane invadente e anche all’interno delle quattro mura domestiche si mostra discreto. È un cane particolarmente ubbidiente, che cerca in tutti i modi di compiacere la sua famiglia adottiva mostrandosi particolarmente affettuoso e leale. Come abbiamo già anticipato, questo cane è particolarmente adatto a vivere insieme alla famiglia e soprattutto ai bambini.

Aspetto

American Bully
American Bully

Per quanto riguarda le caratteristiche fisiche, dobbiamo fare una distinzione tra le 4 categorie sopracitate ovvero standard, XL, Pocket e Classic.

American Bully standard e Classic: queste due categorie pare abbiano delle caratteristiche molto simili. Ovvero il muso e il cranio sono particolarmente massicci. Il naso è molto grande e di diversi colori ma con le narici sempre aperte che conferiscono al cane un’aria un po’ antipatica. Gli occhi sono a mandorla, il corpo particolarmente massiccio e molto muscoloso, con il torace ampio e le cosce ben muscolose. Il pelo è liscio e lucido, molto duro al tatto e di diversi colori. Riguardo le dimensioni,l’ altezza è misurata al garrese e contenuta tra i 43 e i 51 cm per gli esemplari maschi, mentre per le femmine si va dai 40 ai 48 cm.

American Bully XL: nonostante si possa pensare che le sue dimensioni siano particolarmente più grandi di quelle precedenti non è così. La categoria xl ha degli esemplari che riguardo l’altezza misurata sempre al garrese va oltre i 51 cm per i maschi e 48 per gli esemplari femmina. Più nello specifico si va per i primi tra i 51 ed i 57 cm e per le seconde tra i 48 ed i 54 cm al garrese.

American Bully Pocket: questo si differenzia dalle altre categorie sempre e solo per le dimensioni Perché le altre caratteristiche fisiche sono praticamente le stesse. Come dice la stessa parola Pocket,  l’american Bully di questa categoria misura dai 37 ai 43 cm per i maschi e un massimo di 35 cm al garrese per le femmine.

Leggi articolo precedente:
Sorbetto Al Limone
Sorbetto al limone, ricetta: ingredienti, procedimento e consigli utili

Vi sono occasioni, speciali o meno, in cui si vorrebbe preparare qualcosa di gustoso ma che non richieda un eccessivo...

Chiudi