Home » Alimenti che contengono nichel: quali sono i più comuni?
Salute

Alimenti che contengono nichel: quali sono i più comuni?2 minuti di lettura

Alimenti che contengono nichel
Alimenti che contengono nichel

In molti soffrono di intolleranza o di allergia al nichel. Un disturbo questo piuttosto frequente con il quale sempre più persone si trovano ad avere a che fare. Ma, come intervenire? Solitamente il consiglio è quello di chiedere indicazioni al proprio medico e seguire appunto i suoi suggerimenti. Ma soprattutto è molto importante sapere quali sono gli alimenti che contengono più nichel e che quindi sono da evitare.

Intolleranza o allergia al nichel

Quando si parla di intolleranza al nichel si fa riferimento ad un problema di carattere alimentare che potrebbe causare la comparsa di sintomi quali gonfiore e nausea quando appunto vengono ingeriti alimenti che lo contengono. In caso di allergia invece potrebbero presentarsi dei sintomi a livello cutaneo. Per combattere l’intolleranza al nichel un’ottima soluzione potrebbe essere proprio quella di evitare di assumere tali alimenti.

Alimenti che contengono nichel

Quali sono gli alimenti che contengono nichel? Questi sono sicuramente molti ma tra quelli che ne contengono una maggiore quantità vi troviamo:

  • spinaci: 1 grammo ne contiene circa 0,30 microgrammi motivo per il quale in caso di allergia al nichel è una delle verdure il cui consumo è da tenere sotto controllo;
  • pomodori e ortaggi: i pomodori sono considerati uno degli ortaggi con maggiore quantità di nichel ma è comunque opportuno precisare che questo è contenuto anche in carote, broccoli, asparagi, finocchi, fagiolini, cavoli e cavolfiori. E ancora nel radicchio, sedano, lattuga e ortaggi di altro tipo. Tra gli ortaggi più facili da tollerare invece vi troviamo le melanzane, le zucchine, la zucca, i peperoni e i cetrioli;
  • cioccolato e cacao in polvere: tra le fonti di maggiore concentrazione di nichel vi troviamo proprio il cioccolato ed in particolar modo il cioccolato fondente. Infatti ogni grammo ne contiene ben 2,6 microgrammi. Mentre invece nel cioccolato al latte 1,2 microgrammi. In ultimo nel cacao in polvere ben 9,8;
  • cibi in scatola: questi potrebbero presentare una maggiore quantità di nichel a causa di quello che è il materiale contenuto proprio nel contenitore. Occorre quindi prestare molta attenzione non solo alle scatolette ma anche alle lattine. Quali sono quindi gli alimenti in scatola che possono contenere una maggiore quantità di nichel? Tra questi vi troviamo il tonno, la carne, i legumi, le verdure e la frutta.
Alimenti che contengono nichel
Alimenti che contengono nichel

Quali alimenti evitare

Ancora, tra gli alimenti che contengono una maggiore quantità di nichel e che quindi occorre evitare vi troviamo:

  • cereali: quali sono quelli che contengono una maggiore concentrazione di nichel? Tra questi il mais, l’avena, il miglio e il grano saraceno. Occorre quindi tenere in considerazione sia i cereali in chicco ma anche le farine e i prodotti confezionati che possono di conseguenza contenerle;
  • bevande: in particolar modo bisognerebbe prestare attenzione all’assunzione di caffè, cioccolata, birra, tè. Ma non solo, anche a tutte le bibite che sono contenute in lattina;
  • anacardi: questa è considerata la frutta secca con una maggiore concentrazione di nichel. Di preciso in 1 grammo sono contenute ben 5,1 microgrammi di nichel.
Leggi articolo precedente:
Lampedusa spiagge, quali sono le più belle dove andare?

Chi non ha desiderato almeno una volta nella vita tuffarsi nel meraviglioso mare di Lampedusa? Stiamo nello specifico parlando di...

Chiudi